Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Ancora violenza al pronto soccorso del Noa. Serve un posto di polizia»

La denuncia del Nursind, il sindacato degli infermieri: "Sindaci, prefetto, questore e direzione aziendale trovino una soluzione a questa oramai deplorevole e imbarazzante situazione"

MASSA – “E’ accaduto al Pronto Soccorso l’ennesimo atto di violenza ai sanitari. Un fenomeno preoccupante su tutto il territorio nazionale quello che vede i sanitari vittime di aggressioni sul posto di lavoro per cui ancora oggi si fa fatica a contrastare con efficacia. A Massa è l’ennesima volta che al Pronto Soccorso si verificano atti simili a danno del personale in servizio oltre che degli arredi ivi presenti”. La denuncia arriva dalla segreteria di Massa-Carrara del Nursind, il sindacato degli infermieri, che quindi ripercorre la vicenda: “Erano circa le 19.00 di venerdì 6 maggio quando un uomo all’interno del Pronto Soccorso, preso da un attacco d’ira, per cause assolutamente non giustificabili, si è avventato sul personale colpendo di gran forza il vetro davanti la postazione del Triage pedonale che si è frantumato. Tanta la paura dell’infermiera e del medico che si trovavano
dietro il vetro, oltre che delle numerosissime persone che per svariati motivi di salute si trovavano in pronto soccorso. Nonostante la presenza in quel momento della guardia giurata, che ha provveduto a calmare la persona, immediatamente sono state attivate le forze dell’ordine che giunte sul posto hanno provveduto a prendere atto dell’accaduto e ad allontanare l’uomo”.

“Ci riferisce il personale – proseguono dal Nursind – che la persona responsabile di tale episodio non è nuova a tali gesti; altre volte ha sferrato calci e pugni alle porte dell’Ospedale e avuto comportamenti aggressivi nei confronti degli operatori. I momenti di tensione e paura vissuti oramai da anni dal personale sanitario e da tutti i pazienti presenti, sono da considerare di particolare gravità soprattutto in un luogo dove, lo ribadiamo, la salute e la sicurezza sono al primo posto. Nursind continua a denunciare la mancata presenza del Posto di Polizia al Pronto Soccorso dell’Ospedale delle Apuane, una piaga incresciosa a cui l’Azienda non riesce a porre fine a fronte dei numerosi episodi di insulti verbali e aggressioni fisiche nel corso degli anni. Rinnoviamo pubblicamente le richieste fatte a mezzo stampa pochi mesi fa a Sindaci, Prefetto, Questore e Direzione Aziendale affinché trovino una soluzione a questa oramai deplorevole e imbarazzante situazione”.

Il sindacato ha quindi scritto una lettera alle autorità ed enti competenti per chiedere che “sia attivato un posto di Polizia H24 presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale delle Apuane per tutelare sia gli operatori sanitari che i pazienti”.