Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Grave lutto in Lunigiana: addio al dottor Renato Ballerini, era il presidente della Croce Bianca di Casola

Era cavaliere della Repubblica e aveva alle spalle 40 anni di volontariato. Il cordoglio dei consiglieri e volontari dell'associazione e del Comune di Casola in Lunigiana

CASOLA IN LUNIGIANA – «Non è facile trovare le parole giuste per questo infelice momento – esordiscono così, sulla pagina ufficiale della Croce Bianca di Casola in Lunigiana (Massa-Carrara) i colleghi di Renato Ballerini – Renato era così orgoglioso dei suoi volontari e della sua associazione che amava tantissimo, non avrebbe mai voluto vederci tristi. A tutti i suoi “ragazzi/e” ha lasciato un’impronta permanente nel cuore. Siamo sicuri che avrà un posto speciale in paradiso accanto a Dio da dove continuerà a vegliare su tutti noi, lo ritroveremo in ogni piega della quotidianità, dei servizi, delle emergenze.»

Renato Ballerini si è distinto nel suo impegno operando nel campo sanitario e sociale, ininterrottamente, da 40 anni. Oltre che essere presidente della Croce Bianca, ad oggi presidente onorario, è il volontario che si è dedicato con tutte le sue energie agli altri, perché per lui la solidarietà era una ragione di vita. Lavorava senza clamori, senza farlo sapere; con riservatezza, perché questo era il suo stile; caratterizzato dal desiderio di poter esprimere e condividere ideali morali, vivere il senso di responsabilità verso la comunità, dal nucleo più piccolo, alla famiglia, confrontava, assimilava e rielaborava valori e cultura; accresceva, affinava nuove competenze e abilità in ambito professionale, culturale e sociale.

Nominato Cavaliere della Repubblica, negli anni dal 2000 al 2005 è stato coordinatore della Zona di Massa Carrara; dal 2005 al 2009 ha fatto parte del consiglio regionale di Anpas Toscana. E’ riuscito ad ampliare la rete dei rapporti sociali aumentando di anno in anno il numero dei volontari nell’associazione, con i quali stabiliva rapporti di conoscenza, collaborazione, amicizia e, contemporaneamente, raccoglieva la stabilità, la positività e la profondità delle stesse relazioni favorendo lo sviluppo del senso di appartenenza all’associazione che non diventa un passatempo, né un modo di occupare il tempo libero, ma è riuscito a creare un’unione tra i volontari: cioè la condivisione di un unico obbiettivo e del modo di raggiungerlo, rispettando, comunque, l’individualità delle persone.

Molte sono state le iniziative intraprese, per l’accrescimento e la diffusione dell’associazione sia nell’ambito sanitario, sia in quello sociale che nella Protezione Civile e nella Solidarietà Internazionale.

«Sono trascorsi 40 anni dalla sua prima nomina, – proseguono – e tutti possiamo affermare che è stata un’ottima scelta, e in cambio la Croce Bianca ha ottenuto la sua autorevolezza, la sua competenza professionale e la sua disponibilità all’ascolto ed al confronto con tutte le componenti sanitarie e sociali. Vogliamo esprimere la nostra più sincera e vivida riconoscenza indistintamente per il servizio che Renato Ballerini ha svolto con dedizione e amore verso la comunità, per aver cercato con tanta cura e responsabilità di trasformare un piccolo gruppo di persone in una grande famiglia di cui lui ne è stato l’autore sia per noi volontari, sia per tutti quanti nel comune e non. Resterà una risorsa di valore assoluto al quale, anche nel prossimo futuro, cercheremo di poterci ispirare per continuare a crescere. Grazie Renato! con immensa stima e gratitudine.»

Anche la comunità tutta del Comune di Casola in Lunigiana (Massa-Carrara): «esprime le più sentite condoglianze alla famiglia Ballerini e profondo cordoglio alla Pubblica Assistenza Croce Bianca di Codiponte per la perdita del dottor Renato Ballerini.»

L’ultimo saluto si terrà giovedì 21 alle ore 15:30 nella Pieve di Codiponte, comune di Casola in Lunigiana.