Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Aggressione in centro, solidarietà dal centrodestra apuano: «Purtroppo non è un caso isolato» foto

Pieruccini (Lega): "Girare nel centro storico di Carrara è diventato estremamente pericoloso". Bruschi (Fi): "Ennesimo episodio di mala-movida, figlia del degrado in cui purtroppo versa la città"

MASSA-CARRARA – Solidarietà dal centrodestra apuano ai tre militanti di Forza Italia aggrediti ieri sera a Carrara.  “L’aggressione – afferma il commissario provinciale della Lega Nicola Pieruccini – assume particolare gravità per la sproporzione numerica tra i “coraggiosi” aggressori, che erano in diverse decine, e i tre esponenti di
Forza Italia, tra cui anche una donna, che non a caso è stata anche ferita. Girare nel centro storico di Carrara, soprattutto la sera, è diventato estremamente pericoloso per la forte presenza di delinquenti, ubriachi,
persone border-line e immigrati irregolari. Purtroppo quanto è successo ai tre esponenti di Forza Italia può accedere
ogni giorno a tutti i cittadini e ci sono locali, circoli e bar che, come tutti sanno, costituiscono il punto di riferimento di questi delinquenti. Spesso questi comportamenti sono fomentati da taluni esponenti della sinistra che, da un lato trascorrono il loro tempo a gettare benzina sul fuoco, dall’altro reagiscono con querele a qualsiasi nostro tentativo di
difesa, com’è successo al sottoscritto anche nell’ultima settimana. Questa è la città che ci hanno lasciato la sinistra e i 5 stelle: quella che costruiremo in futuro sarà completamente diversa”.

Sull’episodio è intervenuto anche Simone Caffaz, candidato a sindaco di Carrara, che qualche ora prima aveva condotto il primo degli incontri dedicati al suo programma, a cui erano presenti anche le vittime dell’aggressione. “Sono amareggiato e preoccupato ma purtroppo non sorpreso dall’aggressione. E’ di tutta evidenza la viltà inaudita di un gesto di stampo squadristico: in 30 hanno aggredito 3 persone, tra cui una donna e Gianni che, come ha rivelato pubblicamente di recente, soffre di una malattia oncologica. La cosa più grave è che non si tratta un gesto isolato ma di una prassi ricorrente nella nostra città, derivata dalla diffusione dell’odio politico: oltre all’aggressione di ieri sera, negli ultimi mesi abbiamo assistito a ripetuti assalti alle sedi della Lega e quotidianamente tale atteggiamento si scatena sui social dove qualche ben conosciuto personaggio è protagonista di veri e proprio linciaggi mediatici verso persone che hanno la sola colpa di essere suoi avversari politici. Da quando ho accettato la candidatura, ho cercato di portare un contributo per rasserenare gli animi e ripristinare un dibattito politico civile e rispettoso, sevo però oggi constatare che tale atteggiamento è avvenuto a senso unico poiché taluni nostri avversari, spesso anche con ruoli autorevoli in partiti e movimenti, hanno proseguito nella loro assurda campagna d’odio.
Noi affronteremo la prossima campagna elettorale con sobrietà, propositività, toni bassi e senza attacchi personali e chiediamo alle forze politiche avversarie analoghi comportamenti. Chiedo pertanto oggi pubblicamente che diano un segnale inequivocabile in tal senso condividendo la solidarietà verso i tre giovani aggrediti che, per quanto mi riguarda, abbraccio in modo fraterno”.

A nome di tutto il coordinamento comunale di Forza Italia Carrara scrive invece Riccardo Bruschi: “I fatti accaduti ieri sera sono violenti e gravissimi, perché oltre alle lesioni personali vogliono anche perseguire chi ha opinioni politiche diverse dalle proprie, andando a ledere anche la liberta di pensiero. Questo e inaccettabile, ma purtroppo a Carrara e l’ennesimo episodio di mala-movida, figlia del degrado in cui purtroppo versa la città di Carrara e che noi vogliamo combattere. Ringraziamo le forze dell’ordine, esse stesse aggredite, intervenute a sedare il tafferuglio evitando il peggio. Speriamo che la giustizia faccia il suo corso e che faccia maturare questi pavidi delinquenti, capaci di aggredire in gran numero (almeno 60) sole tre persone, di cui una è donna, attualmente ricoverata in ospedale. E’ ora di finirla, bisogna dare un segnale e riprendere il possesso del centro storico che adesso è in mano, in quasi ogni strada e piazza, solo a balordi e disagiati”.

Un commento arriva anche dal coordinamento comunale di Fratelli d’Italia: “Prendiamo atto dalla stampa che tre esponenti/simpatizzanti di Forza Italia, sono stati aggrediti in centro a Carrara da un gruppo di delinquenti, sembra riconducibili a gruppi anarchici/centro sociali; nel condannare detto episodio di violenza esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza alle persone vittime della vile aggressione”.