Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Autolinee Toscane, oggi aprono le biglietterie a Massa e Carrara. Ecco le risposte alle domande più frequenti

Il presidente della Regione Eugenio Giani: «Un passaggio storico. Siamo la prima regione in Italia ad avere da oggi un gestore unico del trasporto pubblico locale»

TOSCANA – “Un passaggio storico. Siamo la prima regione in Italia ad avere da oggi un gestore unico del trasporto pubblico locale. Biglietti e abbonamenti più semplici e accessibili, investimenti per rinnovamento della flotta e garanzia dell’occupazione. La Toscana è più connessa e più unita”. Così il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha commentato sulla sua pagina Facebook il passaggio al gestore unico Autolinee Toscane. Da oggi, 2 novembre, sono aperte anche le biglietterie di Massa e Carrara, rispettivamente presso Buffet Stazione, Piazza IV Novembre 33 e Cafè de Medici, via Carlo Fontana 23 B.

Ecco i chiarimenti e le risposte alle domande più frequenti:

Dove si possono comprare i biglietti urbani?

I biglietti urbani si possono comprare dal 1° novembre nelle rivendite che espongono il logo Autolinee Toscane, nelle biglietterie di Autolinee Toscane, tramite App TABNET e con il servizio SMS al numero unico per tutta la Toscana 488 01 05 scrivendo nel testo la città in cui ti trovi (solo con operatori Tim, Vodafone e Wind).

Dove si possono comprare i biglietti extraurbani?
I biglietti  extraurbani si possono comprare dal 1° novembre nelle rivendite che espongono il logo Autolinee Toscane, nelle biglietterie di Autolinee Toscane e tramite App TABNET.

A cosa serve la tessera sanitaria?
La tessera sanitaria serve unicamente in caso di controllo sulla validità del tuo abbonamento, per fornire il codice fiscale a cui è associato l’abbonamento. Non serve per l’acquisto di biglietti e carnet.

Ci sarà la modalità di pagamento con carta di credito contactless a bordo dell’autobus?
Stiamo aggiornando i sistemi di bordo per estendere questa funzionalità a tutta la Toscana. Al momento la funzionalità è temporaneamente sospesa a causa dell’emergenza sanitaria.

Esiste ancora il carnet da 10 corse?
I carnet urbani 10 corse si possono comprare dal 1° novembre nelle rivendite che espongono il logo Autolinee Toscane, nelle biglietterie di Autolinee Toscane e tramite App TABNET.

Esiste ancora il carnet da 4 corse per l’extraurbano?
I carnet extraurbani 4 corse si possono comprare dal 1° novembre tramite App TABNET e nel mese di novembre saranno introdotti anche nelle rivendite che espongono il logo Autolinee Toscane e nelle biglietterie di Autolinee Toscane.

Quanto tempo rimane valido un biglietto extraurbano non vidimato?
Il biglietto non vidimato è valido se leggibile. La validità su Tabnet è di 12 mesi. Per il formato cartaceo l’utente dovrà conservare il titolo secondo le istruzioni riportate sul retro per evitare il deterioramento della stampa.

Posso fare il biglietto via SMS per tutte le località?
I titoli SMS valgono per tutti i servizi urbani. All’Isola d’Elba anche per titoli a fasce extraurbane.

Saranno ancora validi i biglietti e gli abbonamenti dei vecchi gestori?
I BIGLIETTI E I CARNET cesseranno la loro validità al 31 ottobre 2021. Pertanto i biglietti e i carnet degli attuali gestori non saranno più validi a partire dal 1° novembre 2021. Gli abbonamenti in corso di validità (es: Carta Unica) potranno essere usati fino a naturale scadenza. Per viaggiare basterà portare con sé l’abbonamento e la tessera sanitaria.

È possibile avere il rimborso da parte di Autolinee Toscane dei biglietti dei gestori in servizio fino al 31 ottobre?
Per i titoli emessi da ATAF, Busitalia, AMV, ACV il rimborso è effettuato da Busitalia agli sportelli 8 e 9 della Stazione di Firenze SMN, fino al 31.1.22. Per gli altri biglietti e carnet è possibile rivolgersi alle biglietterie di Autolinee Toscane fino al 31.1.22. I titoli su formato elettronico (card) saranno rimborsati dai vecchi gestori con bonifico. La richiesta può essere fatta sempre nelle biglietterie di Autolinee Toscane. Per evitare assembramenti si consiglia di chiedere i rimborsi nei giorni centrali del mese, onde evitare sovrapposizioni con chi deve acquistare gli abbonamenti.

Qual è la differenza tra Urbano Maggiore e Urbano Capoluogo?
“Urbano Maggiore” si riferisce a tutti quei servizi urbani in città che non sono capoluogo (es. Cecina, Certaldo, Chianciano, Chiusi, Colle Val d’Elsa, Empoli, Follonica, Montecatini, Montepulciano, Pescia, Piombino, Poggibonsi, Pontedera, Portoferraio, Rosignano, San Gimignano, Viareggio, Volterra)

Nella tabella tariffe extraurbana è indicata una colonna con su scritto “Fascia”
Il numero di fascia indica il chilometraggio che si calcola come distanza dal punto di partenza al punto di arrivo.Le tariffe non cambiano, sono state istituite dalla Regione Toscana nel 2018.
Quando si acquista un abbonamento di categoria extraurbana, inserendo partenza e arrivo il sistema darà automaticamente la tariffa corrispondente.

Ci sono tariffe per le persone anziane?
Ci sono tariffe agevolate in base all’ISEE e alla LR 100/98 per persone con disabilità o invalidità.

Ho comprato un abbonamento con un gestore che sarà in servizio fino al 31 ottobre. L’abbonamento scadrà nel 2022, posso ancora utilizzarlo o devo chiedere un rimborso?
Si potrà continuare a utilizzare gli abbonamenti che hanno scadenza nel 2022. Questi abbonamenti saranno validi fino a naturale scadenza, per viaggiare basterà portare con sé la tessera abbonamento e la propria tessera sanitaria.

Ci sono cambiamenti riguardo il biglietto e gli abbonamenti Pegaso?
Non ci sono cambiamenti, la modalità treno + bus e le tariffe Pegaso restano tali e quali a prima.
L’unica differenza è che devi prima registrare il tuo profilo sul nostro portale e poi procedere all’acquisto.
Una volta che hai acquistato l’abbonamento per viaggiare sul treno ti servirà la ricevuta (cartacea o digitale) dell’acquisto, per viaggiare sul bus ti servirà solo la tessera sanitaria.

Perché devo pagare 5 euro all’acquisto del primo abbonamento?
Il costo di 5 euro è un costo una tantum che vale 11 anni. Ti permette di non avere una tessera da rinnovare ogni 3 anni al costo di 6 euro e di risparmiare anche gli eventuali 4 euro di emissione in caso di smarrimento.

Come faccio a fare l’abbonamento per mio/a figlio/a minorenne?
Per prima cosa uno dei genitori deve registrarsi sul sito e dopo aver ricevuto l’approvazione può registrare i figli minorenni, andando sul prorio profilo nella sezione in alto a destra “Aggiungi Minore”. A quel punto sarà necessario caricare un documento di identità del minore, la sua tessera sanitaria e la dichiarazione di parentela. Dopo l’approvazione che avverrà entro 48h, sarà possibile acquistare l’abbonamento. In alternativa la registrazione si può fare in biglietteria.

Sto cercando di registrarmi sul vostro sito, ma ho problemi di caricamento dei documenti, potete aiutarmi?
Per registrarsi sul nostro sito è richiesto di caricare una copia di un documento di identità (fronte, retro) e della tessera sanitaria (fronte). I file non devono superare i 2MB e il formato richiesto è .jpg . jpeg .png o .pdfUn’altra casistica di difficoltà nel caricamento dei documenti può essere dovuta, su iPhone, all’uso fotocamera in modalità “Live” per fotografare i documenti. Se, nonostante queste indicazioni, ci dovessero essere problemi di caricamento ti consigliamo di salvarli prima in formato PDF o JPEG.

Quando i documenti scadono, devo caricarli nuovamente?
Una volta caricati i documenti non dovranno più essere caricati anche se scaduti.

Sono cittadino straniero, come posso registrarmi sul vostro sito
Le istruzioni sono presenti sul sito
https://at-bus.it/it/news3/350-abbonamenti-per-cittadini-stranieri,-serve-il-codice-fiscale.html

È possibile avere la fattura?
Scrivendo a servizioclienti@at-bus.it con i dati di fatturazione e copia dei titoli acquistati è possibile richiedere la fattura.

A che età un bambino deve pagare l’autobus?
I bambini più alti di 100 cm pagano l’autobus.

Come posso fare una segnalazione, un reclamo e denunciare un oggetto smarrito?
Dal 1° novembre troverai attivo sul sito un form che potrai utilizzare per inviarci tutti i suggerimenti. Una volta in servizio, sarà parte del nostro lavoro ricevere indicazioni e suggerimenti dall’utenza per poi discutere con la Regione Toscana delle possibili modifiche richieste dai viaggiatori.