Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Blitz dei ladri all’istituto “Zaccagna” di Carrara: rubano un maxi-tv ma la fuga dura poco foto

Denunciati due uomini e una donna pluripregiudicati incastrati grazie alla videosorveglianza e alle ricerche del Commissariato. Refurtiva restituita alla scuola

Più informazioni su

CARRARA – Nel decorso fine settimana, nottetempo, ignoti si introducevano all’interno dell’Istituto Superiore “Zaccagna-Galilei” di Carrara, sottraendo un grande televisore da 65 pollici utilizzato dagli alunni per l’attività didattica. Immediato l’intervento della Polizia di Stato che nell’arco di 12 ore riusciva a identificare gli autori del delitto e poi a recuperare il televisore rubato, restituendolo immediatamente alla Scuola.

Il furto era stato realizzato con professionalità, infatti durante la notte i ladri infrangevano dapprima il vetro di una portafinestra della palestra dell’Istituto e poi riuscivano ad accedere all’interno dell’area laboratori, dove sfondavano 3 porte, rovistando fra i computer utilizzati dagli studenti per lo studio di informatica e delle lingue straniere. Tuttavia il materiale informatico presente non risultava di interesse per i ladri, i quali prima di desistere si determinavano a raggiungere il cortile interno della scuola, dove notavano la presenza di un ulteriore laboratorio, anch’esso cui l’accesso era consentito da una porta-finestra. Esternamente al laboratorio i ladri raccoglievano quindi un grosso masso, utilizzato per sfondare la vetrata in modo da consentire in poco tempo di entrare, asportare la TV 65 pollici Uhd e poi uscire fuggendo per il cortile che poi conduce su via Carriona.

Il furto si consumava senza lasciare tracce, tuttavia sin da subito gli investigatori del Commissariato di Carrara si mettevano sulle tracce dei ladri iniziando a scandagliare tutti gli impianti di videosorveglianza dell’area di Avenza, Pontecimato e della zona Stadio, riuscendo a costruire un reticolato digitale del percorso che poteva aver fatto il mezzo utilizzato per la fuga e il trasporto della refurtiva.

Dopo aver visionato molte immagini di videosorveglianza, gli agenti della Polizia di Stato notavano una macchina con i sedili abbassati percorrere proprio via Carriona, in direzione Stadio. Da altre immagini di videosorveglianza si riusciva a cogliere i ladri, due uomini e una donna, proprio nell’atto di estrarre il televisore dal veicolo per poi nasconderlo all’interno di una abitazione.

Immediatamente per gli autori, identificati in tre pluripregiudicati per delitti specifici in materia di reati contro il patrimonio, scattava la denuncia per la ricettazione della refurtiva, nascosta nell’abitazione di uno dei tre, e il tv veniva restituito alla Scuola, ancorché sia rimasta danneggiata durante la precipitosa fuga dei criminali.
Uno dei tre denunciati risulta anche già gravato dalla misura di prevenzione personale dell’avviso orale, emessa l’anno scorso dal Questore di Massa-Carrara, ed ora è al vaglio degli investigatori l’adozione di provvedimento analoghi a carico degli altri indagati.

Più informazioni su