Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Escrementi sulla macchina, altra intimidazione al giovane consigliere leghista foto

Frugoli: «Negli ultimi tre anni mi è stata rigata l'auto tre volte, inviata una lettera di minacce dove veniva scritto “sappiamo dove abiti”, “stai attento”». La Lega: «Auspichiamo che la stessa solidarietà venga manifestata da tutte le forze politiche del territorio»

MASSA – «Questa era la mia macchina ieri sera. Qualche simpatica persona ha deciso di spalmare feci sulla macchina e ovviamente senza risparmiare le maniglie delle portiere». La denuncia arriva via social dal consigliere comunale della Lega di Massa, Filippo Frugoli, su un fatto accaduto nella notte tra venerdì e sabato in città. «Di una settantina di macchine, l’unica colpita era la mia. Tre volte la macchina rigata, una lettera di minacce, minacce sotto il Comune e “merda” sulla macchina. Un gesto vergognoso e veramente senza rispetto».

«Da quando sono in Consiglio comunale – prosegue il giovane consigliere – non è la prima volta che subisco qualcosa di simile. Negli ultimi tre anni, come dicevo, mi è stata rigata la macchina tre volte, mi è stata inviata una lettera di minacce dove veniva scritto “sappiamo dove abiti”, “stai attento”, sono stato minacciato dai Carc sotto il Comune. La mia colpa? Essere un ragazzo di 23 anni che ha sempre amato la politica e che può dire di lavorare costantemente e ogni giorno per i cittadini, un ragazzo che può anche sbagliare ma che ha sempre lavorato con il massimo impegno studiando sempre le pratiche del Consiglio, intervenendo costantemente, incontrando cittadini e risolvendo problemi. Quindi amo la politica e se qualcuno pensa di disturbarmi con lettere di minacce o con un po’ di “merda” spalmata sulla macchina si sbaglia di grosso.

E solidarietà è arrivata a Frugoli dalla Lega: «La segreteria e il gruppo consiliare della Lega di Massa – è scritto in una nota – intervengono in merito al vile ed ignobile atto vandalico subito dal consigliere del loro partito Filippo Frugoli qualche sera fa quando la sua macchina è stata ricoperta di escrementi di ogni tipo. Condannano fermamente questo tipo di comportamenti e ci tengono ad esprimere la propria vicinanza al consigliere Frugoli. Al di là delle motivazioni che hanno mosso l’autore del vandalismo, ancora del tutto ignote, reputiamo che questi siano gesti d’odio e che come tali non sono giustificabili per nessuna ragione al mondo. È stato un atto imperdonabile che oggi è accaduto a Frugoli, domani potrebbe accadere a chiunque altro: in realtà non dovrebbe accadere a nessuno perché questo tipo di comportamenti sono da condannare senza se e senza ma.
Ribadiamo dunque la solidarietà espressa nei confronti del nostro collega e auspichiamo che la stessa solidarietà venga manifestata da tutte le forze politiche del territorio».