Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

E’ morto Roberto Fioravanti, storico dirigente della Cgil. Il ricordo del sindacato

Più informazioni su

MASSA-CARRARA – E’ scomparso oggi Roberto Fioravanti, storico direttore dell’inca Cgil, ma soprattutto grande Dirigente della Cgil di Massa-Carrara. Riconosciuto ovunque per la sua competenza, per la sua serietà, punto di riferimento per i lavoratori e considerato un autorevole figura qualificata dai vari enti preposti nella materia della previdenza e dell’assistenza.
“Un fiore all’occhiello per noi – commenta Paolo Gozzani, segretario generale di Cgil Massa-Carrara -, il migliore, il più preparato e colui che con sagacia caparbietà e determinazione risolveva le questioni più complesse ed intrigate. Che dolore, che tristezza non averti al nostro fianco nel quotidiano impegno a difesa dei lavoratori, degli ultimi e dei più deboli. Roberto, instancabile lavoratore, non lasciava indietro nessuno, dava una risposta a tutti, con quella cultura, con quell’approccio umano e solidale che appartiene ai valori della Cgil, del sindacato delle origini, del sindacato mutuale, del sindacalismo del popolo che ci ha insegnato Di Vittorio. Roberto, un militante, un volontario, uno che divideva il pane con gli altri, un grande uomo della nostra organizzazione. Non ha mai mancato ad una manifestazione, così come le sue giornate di lavoro erano fatte di 12 ore, si portava il lavoro a casa, sabato, domenica, alla sera, bisognava aiutare i lavoratori. Non ricordo un giorno che non sia venuto, dopo la giornata di lavoro, a lavorare alle feste della Cgil. Ma oltre all’impegno, Roberto era molto bravo anche politicamente, la giusta visione, l’equilibrio della saggezza, l’ostinata volontà a trovare soluzioni e la fine pazienza della ricerca dell’unità verso l’obbiettivo del raggiungimento dell’interesse generale. Quanto ci hai dato Robi, quanto ci hai insegnato con i comportamenti, con l’esempio e quanto hai contribuito e lottato per migliorare la nostra Cgil. Siamo fieri ed orgogliosi di te, faremo di tutto per onorare i tuoi insegnamenti verso il fare giustizia insieme e per l’emancipazione”.

Domani alle 15.00 nella Piazza della Chiesa di Albiano Magra ci saranno i funerali civili. “Ti saluteremo per l’ultima volta e lo faremo a nostro modo con le bandiere rosse e cantando Bella Ciao. E’con tanta commozione ed emozione che vado ad apprestarmi alla celebrazione del tuo funerale, ne sono onorato tanto come ad essere il tuo segretario. Grazie infinite Robi, grande uomo, grande compagno, grande marito e splendido babbo”.

Più informazioni su