Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

«Tombini scoppiati, sottopassi allagati: questo è solo l’inizio». E l’allerta maltempo prosegue foto

Italia Nostra scrive al sindaco di Massa: «Era necessario prepararci per la stagione delle piogge ripulendo il letto e le foci dei fiumi, il reticolo minore dei fossi e canali e le chiuse»

Più informazioni su

MASSA – «Signor sindaco, una decina di giorni orsono le abbiamo scritto per ricordarle che era necessario prepararci per la stagione delle piogge ripulendo il letto e le foci dei fiumi, il reticolo minore dei fossi e canali, come e non per ultimo, le chiuse e i tombini». Inizia così la lettera aperta della sezione di Massa-Montignoso di Italia Nostra al primo cittadino massese, Francesco Persiani, su quanto accaduto stamani in città (qui l’articolo).

«Speravamo – prosegue la missiva – che la nostra richiesta venisse presa in considerazione anche per l’esperienza degli anni passati quando gli allagamenti crearono molti disagi alla popolazione e ai vari servizi. Tutto questo purtroppo non è accaduto e questa mattina, dopo solo mezz’ora di pioggia insistente, tutta la città è andata in crisi. Molti tombini rimasti chiusi e tappati non hanno funzionato, mentre alcuni in centro città e sono “scoppiati” facendo saltare le chiuse. I sottopassi sono stati tutti chiusi creando un caos nel traffico che non trovava sfogo creando ingorghi e rallentamenti paurosi».

«Signor sindaco – conclude Italia Nostra – questa mattina è stato solo un assaggio di quello che potrebbe accadere se solo il maltempo durasse qualche ora in più quindi torniamo a chiederle con urgenza interventi finalizzati al normale deflusso delle acque bianche stappando i tombini e ripulendo i canali e canaletti di scolo. Nella speranza che ciò avvenga la salutiamo cordialmente».

L’ALLERTA PROSEGUE
Intanto la sala operativa della Protezione civile regionale per la provincia di Massa-Carrara ha esteso l’allerta arancione per temporali e rischio idrogeologico fino alle 23.59 di oggi, giovedì, che diventerà gialla da mezzanotte alle 20 di domani, venerdì.

Più informazioni su