Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

È morto Carlo Nicoli: con lui se ne va un pezzo di storia di Carrara

Per anni ha portato avanti gli Studi Nicoli, in piazza san Francesco, visitati nel corso degli anni da artisti di tutto il mondo

CARRARA –  È morto a 91 anni Carlo Nicoli, noto imprenditore, appassionato d’arte e pianista di Carrara. Per anni ha portato avanti i laboratori artistici Nicoli, in piazza san Francesco, che oggi passano nelle mani della figlia Francesca. Quegli stessi laboratori che sono stati visitati, negli anni, da artisti di tutto il mondo, tra cui Henry Moore, Fausto Melotti, Louise Bourgeois e Antoin Poncet.

Nicoli si impegnò per portare il nome di Carrara oltre i confini nazionali. Con la sua eleganza, la compostezza e il tipico atteggiamento del gentiluomo, seguiva ovunque le opere realizzate nei suoi laboratori.  Ad Atlanta, in Georgia, raccontò la sua esperienza artistica in terra apuana. Alle tv e alle radio, invece, parlava del marmo e della scultura: La creta è la vita. Il gesso la morte. Il marmo, la resurrezione. 

Dopo la morte della figlia Carola, tre anni fa, l’avvocato Nicoli aveva perso il suo spirito, la vivacità che l’aveva caratterizzato durante tutto il suo percorso artistico, professionale e umano. Ma in chi lo ricorda oggi, quell’immagine dell’uomo sorridente e sempre elegante è sempre viva.

In un video pubblicato nel 2017 da Stefano Alpini, Nicoli, nei suoi laboratori, si rivolge a una comitiva di studenti giunti in visita: “Come mai questi scultori mandano i loro modelli qua? – domanda -. Perché i laboratori di scultura esistono quando ci sono gruppi di questi magnifici artigiani di Carrara e della Versilia capaci di eseguire, da un modello, la riproduzione o l’ingrandimento attraverso un processo noioso e lungo, ma che alla fine porta a una lavorazione molto fedele”. Gli studi Nicoli sono famosi in tutto il mondo, ma il loro patron non si prende tutto il merito. “In realtà la nostra fama – dice – deriva dal fatto che lavoriamo per questi grandi nomi di New York, di Parigi e di Londra, che da tutto il mondo vengono qua da noi”.

Domani, mercoledì 18 agosto, alle 10.30 alla chiesa di San Francesco, si svolgeranno i funerali.