Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Carrara, cani maltrattati salvati dalla polizia municipale. Denunciato il proprietario

Dopo un primo sopralluogo, effettuato lo scorso 24 giugno, il personale del Nucleo Edilizia Ambiente aveva rilevato che i due molossi non erano in buono stato di salute

CARRARA – Il nucleo Edilizia Ambiente della Polizia Municipale di Carrara salva due cani maltrattati e fa scattare la denuncia a carico del proprietario: i due animali sono stati affidati a un’associazione che si sta prendendo cura di loro. Avevano lesioni sulla pelle e vivevano in condizioni igieniche pessime i due cani corsi sequestrati dalla Polizia Municipale di Carrara e affidati a un’associazione specializzata. L’intervento è scattato a seguito di una segnalazione che ha permesso di salvare i due animali, un maschio e una femmina rispettivamente di 3 e 4 anni.

Dopo un primo sopralluogo, effettuato lo scorso 24 giugno in zona Avenza-Nazzano, il personale del Nucleo Edilizia Ambiente aveva rilevato che i due molossi non erano in buono stato di salute, presentavano lesioni cutanee vecchie e recenti, e le condizioni igieniche del luogo di ricovero non erano idonee. Per questo era stato rintracciato e contattato il proprietario al quale erano state indicate una serie di prescrizioni e suggerito rivolgersi a strutture competenti per un possibile servizio di supporto.

Nonostante l’ammonimento nel corso del successivo sopralluogo, una decina di giorni dopo, il personale del Nucleo ha rilevato un ulteriore peggioramento della condizione degli animali tanto da richiedere l’intervento del servizio veterinario. Anche sulla base degli accertamenti del personale Asl, la Municipale ha proceduto al sequestro preventivo dei due cani, già convalidato dalla Procura. Il proprietario è stato denunciato.

«Mi congratulo e ringrazio la Polizia Municipale per il lavoro svolto. Decidere di prendere con sé un animale è assumersi la responsabilità di quella vita. Ho difficoltà immense a immaginare che vi siano persone che trattano quelle vite come se fossero stracci. Spero che questi cani possano avere un felice futuro, anche se hanno sofferto e sono di grande taglia. So per esperienza personale e diretta che nonostante questa esperienza traumatica possono essere accolti e dare tanto affetto a chi li prende con sé» ha commentato l’assessore Anna Lucia Galleni, titolare della delega agli Animali.

«A conferma dell’attenzione alle politiche per gli animali – ricorda Palazzo civico – lo scorso 30 giugno, è stato approvato un nuovo regolamento che estende e rafforza le tutele per i nostri amici a quattro zampe. Inoltre, durante la pandemia, nell’ambito degli aiuti alle famiglie più colpite dalla crisi economica innescata dall’emergenza sanitaria, sono stati effettuati interventi mirati a garantire anche il sostentamento degli animali domestici».