Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Falso addetto di Gaia tenta la truffa ma viene smascherato da un’anziana signora

Il gestore spiega come difendersi: «I nostri operatori sono dotati di tesserino di riconoscimento e indossano la divisa aziendale con sopra riportato il logo dell’azienda e si muovono con automobili logate»

Più informazioni su

MASSA – Nella mattina di ieri, mercoledì 30 giugno a Massa, nella zona di piazza De Gasperi, un sedicente operaio dell’acquedotto si è recato presso l’abitazione di una anziana signora cercando di entrare per effettuare dei controlli. La signora, insospettita, ha avvisato le autorità competenti e anche il centralino di Gaia Spa.

La società ricorda che i propri addetti «sono dotati di tesserino di riconoscimento e indossano la divisa aziendale con sopra riportato il logo dell’azienda e si muovono con automobili logate. Soprattutto è utile tenere presente che solo in rari casi gli operai di Gaia hanno necessità di entrare all’interno abitazioni degli utenti e, quando ciò avviene, l’utente viene avvertito mediate un appuntamento preso precedentemente tramite telefono. Chiunque si spacciasse per operaio o tecnico del gestore e chiedesse di entrare in casa senza preavviso, per effettuare controlli al rubinetto, visionare gioielli e preziosi o leggere la bolletta per offrire proposte commerciali è da ritenersi sospetto e allontanato».

Gaia invita pertanto la cittadinanza alla massima prudenza e a segnalare presunti tentativi di truffa con una telefonata alle autorità competenti e anche al numero verde di Gaia 800-223377, gratuito da fissi e mobili. Ciascuno può fare la propria parte per salvaguardare la sicurezza in particolar modo degli anziani che vivono soli, principali prede dei truffatori, segnalando eventuali operatori sospetti avvistati e condividendo le notizie, periodicamente pubblicate sui social di Gaia, a tal riguardo.

Più informazioni su