Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

La giovane vaccinata con più dosi beve 7 litri d’acqua al giorno ma resta disidratata. Ora è in cura dal professor Pregliasco

Sarebbe questo uno degli effetti collaterali del sovradosaggio di siero ricevuto per un errore dell'infermiera

MASSA – La 23enne tirocinante apuana vaccinata domenica scorsa al Noa di Massa (Massa-Carrara) con quattro dosi di vaccino anti-covid Pfizer beve 7 litri di acqua al giorno ma resta disidratata. Sarebbe questo uno degli effetti collaterali del sovradosaggio di siero ricevuto per un errore dell’infermiera. La notizia è stata confermata dalla madre della 23enne studentessa di psicologia al Corriere della Sera.

La giovane è stata presa in cura privatamente dal professor Fabrizio Pregliasco, virologo e docente all’Università di Milano nonché celebre volto della televisione dopo lo scoppio dell’epidemia del coronavirus. La 23enne era stata vaccinata perché stava effettuando il tirocinio all’ospedale delle Apuane. Qui sotto riportiamo le notizie correlate a questa vicenda.