Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Scoperto con un etto di eroina sotto i pantaloni, 74enne recidivo arrestato per la terza volta foto

L’anziano aveva finito di pagare l’ultimo conto con la giustizia poche settimane fa. Vista l’età e le condizioni di salute, il giudice ha disposto gli arresti domiciliari

Più informazioni su

CARRARA – Un’altra significativa scorta di eroina purissima destinata alla piazza locale è stata sequestrata dai Carabinieri di Carrara al comando del Maggiore Cristiano Marella. Lo spacciatore è un arzillo 74enne, “pizzicato” con 100 grammi di eroina nascosti sotto i pantaloni. L’anziano, che ha già scontato molti anni di carcere per reati molto gravi da lui commessi in passato, aveva finito di pagare l’ultimo conto con la giustizia poche settimane fa, ma terminata la pena non ha perso tempo per rimettersi di nuovo nei guai. Sono stati gli uomini del Nucleo Operativo a dubitare che l’anziano avesse finalmente deciso di rigare dritto, gli stessi che lo avevano arrestato già due volte per detenzione ai fini di spaccio di eroina, quindi lo hanno tenuto sotto stretta osservazione per qualche giorno, sospettando che quell’uomo avesse nascosto la sua vera immagine di spacciatore molto esperto ed altrettanto furbo dietro l’apparenza di un tranquillo pensionato, alle prese con gli inevitabili acciacchi dell’età.

Dopo aver raccolto una serie di indizi, per sciogliere ogni dubbio sulla “doppia vita” del 74enne, i Carabinieri di Carrara hanno organizzato una perquisizione, affidandosi al fiuto del cane antidroga “Roy”, un bellissimo esemplare di pastore tedesco in forza del Nucleo Carabinieri Cinofili di Pisa San Rossore. Fermato alla guida della sua auto mentre stava rincasando, il 74enne ha dichiarato di non avere con sé nulla di illegale, però quando ha visto che il cane antidroga si è avvicinato a lui e ha segnalato qualcosa, è sbiancato in volto ed è apparso titubante, poi quando ha capito che non c’era più nulla da fare, ha chiesto di avvisare il suo avvocato e subito dopo ha tirato fuori dai pantaloni un involucro di cellophane con dentro un etto di eroina “brown sugar”, chiamata così per la somiglianza con la zucchero di canna. L’uomo aveva in tasca anche 200 euro in contanti, che gli sono stati sequestrati insieme alla droga.

Portato in Caserma, l’anziano è stato dichiarato in arresto per “detenzione illecita di stupefacenti ai fini di spaccio”, dopodiché l’esito dell’operazione è stato riferito al Pubblico Ministero di turno Roberta Moramarco. Nel corso dell’udienza di convalida, il 74enne ha raccontato di essersi procurato la droga fuori città ma non ha aggiunto altro, perciò al termine dell’interrogatorio, il Giudice Dario Berrino, vista l’età e le condizioni di salute del pensionato, ha disposto gli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico.

Più informazioni su