Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Rifiuti abbandonati, iniziano a fioccare multe salate in centro a Carrara

La polizia municipale è entrata in azione: sanzioni da 150 euro l'una. Il sindaco De Pasquale: «Comportamenti di manifesta inciviltà»

CARRARA – Iniziano a fioccare le sanzioni per gli abbandoni abusivi dei rifiuti in centro città. Dopo alcuni giorni di “tolleranza”, concessi per permettere ai ritardatari di dotarsi della eco-card e per consentire ai cittadini in difficoltà di prendere dimestichezza con il nuovo sistema, la Polizia Municipale su mandato dell’amministrazione ha iniziato a sanzionare gli abbandoni abusivi. Si parla di casi di inciviltà manifesta, in cui senza nemmeno tentare di aprire il cassonetto i rifiuti venivano abbandonati in strada all’esterno dei contenitori e che sono stati “puniti” con sanzioni da 150 euro.

In attesa dell’ormai prossima installazione del sistema di videosorveglianza, che monitorerà giorno e notte quello che accade nei pressi delle isole ecologiche, a seguito dell’avvio in centro a Carrara del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti, concesso un breve periodo di “adattamento”, l’amministrazione comunale ha incaricato la Polizia Municipale di effettuare una serie di controlli, anche alla luce di episodi difficilmente riconducibili alla necessità di prendere dimestichezza con le novità del caso.

«Purtroppo nei giorni scorsi abbiamo assistito a comportamenti di manifesta inciviltà. Sacchi enormi di rifiuti indifferenziati abbandonati all’esterno dei cassonetti o, peggio ancora, sacchi lasciati in mezzo alla strada, in prossimità dei siti di quelle poche isole ecologiche che per motivi di logistica abbiamo spostato, magari di pochi metri» ha dichiarato il sindaco Francesco De Pasquale.

«Ho visto con i miei occhi persone, anche di una certa età, che con grande impegno e attenzione si stanno approcciando al nuovo sistema, determinate a superare le piccole criticità iniziali che ovviamente possono esserci. Si tratta di persone che hanno compreso il valore di questo cambiamento e l’importanza di differenziare i rifiuti. Per rispetto di questi cittadini e ovviamente a tutela dell’ambiente è giusto che gli incivili siano sanzionati» ha commentato l’assessore all’Ambiente Sarah Scaletti.

L’amministrazione ricorda che i ritardatari che non avessero ancora ritirato la eco-card necessaria ad accedere ai nuovi cassonetti possono farlo presso lo sportello “Carrara C’entro” di Piazza Lodovici (nel palazzo dell’ex tribunale in località San Martino) e presso la sede di Nausicaa Spa, in viale Zaccagna. È necessario presentarsi muniti di un documento di identità valido e della lettera di convocazione inviata a tutte le utenze domestiche (o in alternativa del bollettino relativo all’ultima tari pagata). Per informazioni rivolgersi allo 0585644311.

Nei primissimi giorni di avvio del nuovo sistema di raccolta, inoltre, Nausicaa Spa ha incaricato gli ausiliari del traffico ad assistere gli utenti in difficoltà con il conferimento dei rifiuti e l’uso della eco card. Il personale è stato individuato su base volontaria e opportunamente formato sia per dare indicazioni ai cittadini sia per scoraggiare comportamenti sbagliati. Inoltre sono stati effettuati interventi di pulizia straordinaria a cura di una cooperativa sociale che ha rimosso i conferimenti abusivi, con un servizio da 500 euro al giorno mirato a ripristinare il decoro urbano nel centro città.