Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Rifiuti abbandonati, i maleducati non si fermano. Aumentano i controlli dei vigili foto

L'assessore Scaletti: «Effettuare la differenziata è un obbligo di legge, non solo un dovere in termini di rispetto dell’ambiente». Nausicaa prosegue la consegna delle eco-card agli utenti ritardatari

CARRARA – L’onda di indignazione che si è sollevata in città per gli abbandoni di rifiuti ai piedi delle nuove isole ecologiche del centro non ha fermato (per il momento) altri maleducati che nelle ultime 24 ore hanno continuato a seminare la propria sporcizia. Per questo la Polizia Municipale ha incrementato i controlli per contrastare il fenomeno dei conferimenti abusivi. A seguito dell’introduzione del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti, con l’installazione dei cassonetti ad accesso controllato, sono stati molti gli episodi di abbandono dei sacchi della spazzatura per le strade della città. L’amministrazione ha imposto un giro di vite per stroncare sul nascere il fenomeno: già nel pomeriggio di giovedì la Polizia Municipale ha iniziato il monitoraggio delle isole ecologiche che diventerà ancora più serrato nei prossimi giorni.

«Ringrazio la dirigente e il personale per la tempestività e la disponibilità. Il loro supporto è fondamentale per dare un segnale forte fin dai primi giorni di avvio del nuovo sistema. Effettuare la differenziata è un obbligo di legge, non solo un dovere in termini di rispetto dell’ambiente. Chi abbandona i rifiuti indifferenziati fuori dal cassonetto, dimostra disprezzo delle leggi e della città, ed è soggetto a sanzioni» ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Sarah Scaletti.

Nausicaa Spa intanto prosegue la distribuzione agli utenti ritardatari delle eco-card indispensabili ad aprire i cassonetti: questi possono rivolgersi da lunedì a venerdì presso la sede di Nausicaa Spa, in viale Zaccagna, dalle 9 alle 12.30 o presso lo sportello “Carrara C’entro” di piazza Lodovici. È necessario presentarsi muniti di un documento di identità valido e della lettera di convocazione inviata a tutte le utenze domestiche (o in alternativa del bollettino relativo all’ultima tari pagata). Per informazioni rivolgersi allo 0585-644311.