Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Falsi addetti Gaia tentano la truffa a Marina di Carrara. Forze dell’ordine sulle tracce dei malviventi

Fortunatamente nessun tentativo è andato a segno. Il gestore idrico invita a segnalare alle autorità

CARRARA – Nei giorni scorsi sono stati segnalati ai centralini di Gaia Spa due nuovi tentativi di truffa ad opera di falsi addetti del gestore idrico in zona Marina di Carrara. «Da quanto ci è stato riferito – fa sapere Gaia – a perpetrare i tentativi di truffa è stato un uomo vestito di scuro, in un caso accompagnato anche da un complice, anch’esso vestito di scuro. Le scuse con le quali chiedono di entrare in casa sono sempre le stesse: verifiche sull’acqua che esce dal rubinetto, sul contatore e sull’ultima bolletta ricevuta».

Gaia «prende le distanze da questi sedicenti tecnici: gli operatori di Gaia sono muniti di tesserino di riconoscimento, si presentano presso le abitazioni degli utenti sempre previo appuntamento telefonico e non effettuano in nessun caso analisi al rubinetto all’interno delle case o controlli sulla bolletta a domicilio. Inoltre, i contatori dell’acqua sono solitamente ubicati all’esterno delle abitazioni e i veri addetti Gaia incaricati delle letture dei contatori non hanno alcuna necessità di entrare dentro le case per le operazioni di lettura».

Fortunatamente, le vittime dei tentativi di truffa, come spesso accade anziane signore, hanno deciso di non aprire la porta della propria abitazione al falso addetto e i raggiri non sono andati a segno. Le autorità sono già state avvertite e sono sulle tracce dei malviventi, ma non sono ancora riusciti a identificarli e non è escluso che possano provare a ripetere il tentativo di truffa ai danni di altri utenti. Gaia invita pertanto «alla massima prudenza e a segnalare presunti tentativi di truffa con una telefonata alle Autorità competenti e al numero verde di consulenza di Gaia 800-223377, gratuito da fissi e mobili».