LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Frana sopra Miseglia, camion del marmo bloccati. Stop al traffico pesante per le verifiche sul versante

E' successo stamattina poco prima di mezzogiorno. Pronta un'ordinanza per la sospensione della circolazione anche per la giornata di domani

CARRARA – Questa mattina, poco prima di mezzogiorno, si è verificata una grossa frana in una strada situata sopra l’abitato di Miseglia. La presenza dei massi sulla carreggiata ha interrotto il cammino di diversi autocarri del marmo, di fatto bloccati per strada. Non sono rimasti coinvolti né persone né mezzi e sul posto è intervenuto il personale dell’ufficio Opere Pubbliche, quello della Polizia Municipale e i Vigili del Fuoco. Alcuni camion sono stati fatti scendere da Miseglia, altri sono stati portati ai bacini, dove hanno recuperato l’auto per tornare a casa.

Pronta un’ordinanza per la sospensione della circolazione anche per la giornata di domani. Nel frattempo la strada continuerà ad essere monitorata accuratamente.

Aggiornamento ore 18.58. In via precauzionale la viabilità a servizio dei bacini marmiferi è stata immediatamente interrotta, sia in salita che in discesa: i camion adibiti al trasporto lapideo che già si trovavano al monte sono stati fatti scendere, con un provvedimento straordinario, su via Miseglia-Fantiscritti, attraverso la frazione e a tutela della sicurezza di pedoni e automobilisti sul posto sono state inviate due pattuglie della Polizia Municipale per regolamentare il traffico.
Per domani, venerdì 19 febbraio, sono già state programmate le operazioni di verifica del versante, con una squadra di esperti incaricata di valutare la possibilità di nuovi distacchi ed eventuali interventi di messa in sicurezza. Per questo, fino all’esito di queste verifiche, nel tratto di strada interessato dalla frana è interdetto il traffico a tutti i veicoli e, di conseguenza, trattandosi di una arteria da cui transita la gran parte dei mezzi adibiti al trasporto del lapideo, è stata disposta la sospensione del traffico pesante da e per i bacini marmiferi con un provvedimento di cui sono già state informate, per le vie brevi, le associazioni di categoria interessate.