LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

L’auto rubata li lascia a piedi in autostrada, arrestati dalla polizia dopo inseguimento

Si tratta di due marocchini di 25 e 27 anni, adesso sono in carcere a Massa. Il veicolo era stato rubato a Pallerone

LUNIGIANA – Emergono i particolari dell’inseguimento sulla A15 avvenuto ieri tra Aulla e l’area di parcheggio Lusuolo dopo il furto di un’auto nella frazione di Pallerone (qui la breve pubblicata stamani). Ieri pomeriggio una pattuglia della Polizia Stradale di Massa ha arrestato due ladri rimasti fermi in A15 a causa di un’avaria all’auto che avevano appena rubato.

L’equipaggio della sottosezione di Pontremoli era intervenuto per soccorrere una Citroen C5 in panne sulla corsia di sorpasso dell’A15, all’altezza di Lusuolo (Mulazzo, Massa-Carrara), ma alla vista della Polizia gli occupanti del veicolo scappavano precipitosamente verso la boscaglia impervia che fiancheggia il fiume Magra.

I poliziotti inseguivano i due fuggiaschi e mentre uno cercava di darsi alla macchia, ma veniva ben presto riacciuffato, l’altro attraversava temerariamente il fiume Magra in piena, per trovare ad aspettarlo sull’altra sponda gli agenti chiamati di rinforzo. La Citroen, a bordo della quale si trovavano i fuggitivi, due marocchini di 25 e 27 anni, era stata appena rubata ad un commerciante di veicoli della zona industriale di Pallerone ad Aulla (Ms); tutti i rilevi sull’auto venivano effettuati dai tecnici del gabinetto provinciale di Polizia Scientifica di Massa-Carrara. I due extracomunitari erano anche in possesso di una discreta somma in contanti, circa 2.000 euro; a questo punto venivano arrestati e portati in carcere a Massa.