LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Attacco neofascista durante la conferenza sull’antisemitismo. Caffaz: «Non mi hanno fermato» foto

Canzoni del Ventennio e pesanti offese e minacce. L'episodio ha causato un grande sdegno: tanti i messaggi di solidarietà

MASSA-CARRARA – Attacco hacker neofascista e antisemita durante un evento legato alle celebrazioni  per la Giornata della Memoria. È quanto accaduto ieri, giovedì, a Simone Caffaz, ex-consigliere comunale di Carrara e già direttore di Tele Toscana Nord, di origini ebraiche, che è intervenuto durante un’iniziativa organizzata dall’associazione Italia-Israele.

«Oggi (ieri, ndr) durante la mia conferenza organizzata dall’associazione apuana Italia-Israele dal titolo “Antisemitismo tradizionale e odierno: differenze e similitudini” – ha raccontato Caffaz sui social – un gruppo di neofascisti antisemiti ha hackerato Google Meet ed è entrato nel sistema diffondendo canzoni e immagini del Ventennio, discorsi antisemiti di Mussolini e pesanti offese antisemite e razziste al sottoscritto (“Morte agli ebrei”, “Vi bruceremo tutti”, “Stiamo tornando”, “Zecche”) e a Silvia Dell’Amico che aveva l’unica colpa di introdurmi».

«È intervenuta la Digos – ha proseguito – e la Guardia di Finanza ha immediatamente oscurato le immagini più ributtanti. Che aggiungere? Se pensavano di intimorirmi, sbagliavano. Se hanno creato il caos per impedirmi di concludere la conferenza non hanno capito con chi avevano a che fare. Io dovevo parlare per un’ora e per un’ora ho parlato. Tra le loro offese e con i canti del Ventennio in sottofondo, ma ho parlato. Se era una sfida, non sono io a esserne uscito sconfitto».

L’episodio ha causato un grande sdegno e Caffaz è stato raggiunto da molti messaggi di solidarietà da parte di amici e conoscenti.