LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Virus, a Carrara oltre mezzo milione per le fasce più deboli. Ospiti positivi “Regina Elena” trasferiti in ospedale

Il sindaco De Pasquale: «La battaglia non è ancora finita. Nei prossimi giorni verrà predisposto un programma dettagliato che includerà l’identificazione delle sedi di somministrazione del vaccino»

CARRARA – Riceviamo e pubblichiamo l’aggiornamento settimanale sull’emergenza coronavirus che il sindaco di Carrara, Francesco De Pasquale, ha inviato ai cittadini.

Care concittadine e cari concittadini,
torno ad aggiornarvi sull’andamento dei contagi nella nostra città. A oggi (ieri, ndr) i dati del sistema informatico dell’azienda sanitaria ci dicono che abbiamo 153 casi attivi, di cui 133 persone a domicilio, 5 ricoverate in ospedale e 15 in residenze sanitarie. Come è successo settimana scorsa, la stessa azienda sanitaria ci mette in guardia da questi numeri tutto sommato contenuti: i contagi effettivi sono in aumento e i sanitari non sono affatto ottimisti sull’andamento della pandemia.
Colgo l’occasione per un breve aggiornamento sulla situazione alla Regina Elena. Attualmente tutti gli ospiti che si trovavano nel reparto dove si sono registrati i nuovi contagi sono stati presi in carico da Asl e sono stati trasferiti o in ospedale o alle cure intermedie.
La pandemia quindi continua a diffondersi anche a fronte delle misure di contenimento che vengono attuate e anche per questo si lavora intensamente al piano di vaccinazione. Nei prossimi giorni, acquisiti numeri certi sulla disponibilità delle dosi per la nostra regione e quindi per la nostra città, verrà predisposto un programma dettagliato che includerà l’identificazione delle sedi di somministrazione. La speranza è quella di avere una disponibilità di dosi tale da superare le mille somministrazioni al giorno cosa che comporterebbe l’attivazione di un grande centro di vaccinazione a CarraraFiere e di altri punti di sul territorio comunale.
La buona notizia di oggi (ieri, ndr) è che per far fronte all’emergenza economica innescata dal Covid sono in arrivo nuove, importanti risorse. Nell’ambito della programmazione del Fondo sociale europeo, dalla Regione Toscana sono stati assegnati al Comune di Carrara, oltre mezzo milione di euro da destinare alle “Azioni di sostegno integrate rivolte alle fasce più deboli della popolazione a seguito dell’emergenza Covid 19”. In particolare 293mila saranno erogati sotto forma di contributo affitto, 150mila per la distribuzione dei buoni spesa e altri 137mila per l’assistenza socio educativa a domicilio.
Come sempre vi terremo aggiornati sulle modalità di erogazione di questi aiuti, attraverso il sito istituzionale e la stampa locale ma anche sulla pagina Facebook Comune di Carrara – che vi invito a seguire – e questa pagina.
Questo fine settimana riapre la passeggiata Sandro Pertini sul molo di ponente. Torno quindi a rinnovarvi l’invito ad attenervi scrupolosamente alle misure anti contagio. Indossate sempre la mascherina, mantenente il distanziamento e lavate spesso le mani. La battaglia contro il coronavirus non è ancora finita.