Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Alberi caduti, mareggiate e allagamenti: Massa-Carrara flagellata dal maltempo fotogallery

Tra i danni prodotti dal vento nelle ultime ore la caduta di diverse piante nelle zone montane di Massa e Carrara

MASSA-CARRARA – È un inizio settimana all’insegna del maltempo, con piogge e forte vento, quello che sta vivendo la provincia apuana all’indomani delle festività natalizie. I disagi sono iniziati nella mattinata di ieri, lunedì, quando verso le 8.30 in via degli Unni, alla Partaccia, è caduto un albero. Fortunatamente non vi è stato alcun danno a cose o persone e la viabilità, interrotta per un paio d’ore, è stata ripristinata dopo l’intervento del Soccorso Azzurro. Nessun particolare danno neanche in seguito al crollo di un pino lungo il fiume Frigido.

Allagamenti ovunque, specie sul lungomare e nei sottopassaggi, e fiumi gonfi. Preoccupava in particolare la situazione del Frigido, che alla fine fortunatamente non ha raggiunto livelli critici, e del torrente Ricortola. Al Lavello, invece, è crollata la rete di contenimento che tratteneva i rifiuti gettati nel torrente, i quali sono stati trascinati fino in mare.

Sul litorale massese, poi, sempre nella giornata di ieri, si è abbattuta una violenta mareggiata che ha investito metri di arenile (ne abbiamo parlato QUI), aggravando il processo di erosione della costa apuana. Episodio che ha scatenato l’ira del sindaco Francesco Persiani nei confronti della Regione Toscana che, secondo il primo cittadino, “non ha mostrato un minimo interessamento né tanto meno ha dimostrato l’intenzione di farsi carico delle proprie competenze”.

Tra i danni prodotti dal vento nelle ultime ore anche la caduta di diverse piante nelle zone montane di Massa e Carrara: diversi gli interventi dei vigili del fuoco del comando provinciale dalle parti di Fontia, Altagnana e Casette.