LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Falsi addetti di Gaia tentano la truffa in Lunigiana

Tre malintenzionati si sono presentati alla porta di casa di una signora qualificandosi come tecnici del gestore idrico e hanno chiesto di poter accedere all'abitazione

PONTREMOLI – Nuovo tentativo di truffa da parte di falsi addetti Gaia a Pontremoli, in via Oderzo. Tre malintenzionati, due uomini e una donna, si sono presentati alla porta di casa di una signora qualificandosi come tecnici del gestore idrico e hanno chiesto di poter accedere all’abitazione.

Dopo aver mostrato rapidamente un tesserino di riconoscimento contraffatto, i truffatori hanno dichiarato di dover entrare per verificare che nell’ultima bolletta dell’acqua ricevuta non fosse presente un’imposta non meglio precisata. Per convincere la signora che, insospettitasi, stava esitando nell’aprir loro il portone, i tre malintenzionati hanno aggiunto che la loro visita domiciliare era stata preannunciata da una lettera che il gestore idrico avrebbe fatto recapitare giorni prima tramite posta.

Al fine di evitare il ripetersi di vicende simili, Gaia ricorda che “i propri addetti, che si recano presso le abitazioni degli utenti previo appuntamento telefonico, non eseguono analisi delle voci in bolletta a domicilio né effettuano altre tipologie di controlli come i campionamenti d’acqua al rubinetto. Si invitano pertanto gli utenti alla massima prudenza e a segnalare subito la presenza di presunti truffatori nella propria zona di residenza con una telefonata alle Autorità competenti e al numero verde di Gaia 800-223377, gratuito da fissi e mobili”.