LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Palloncini bianchi, lacrime e canti per l’ultimo saluto a Malak e Jannat foto

Il padre dopo il funerale: «Per il momento non voglio parlare di giustizia. Ringrazio il sindaco di Massa e quello di Torino che sono stati vicini a noi»

TORINO – Palloncini bianchi liberati in cielo per l’ultimo saluto a Malak e Janna Lassiri di 14 e 3 anni, le sorelline uccise da un albero caduto sulla loro tenda del campeggio della Partaccia (Marina di Massa) lo scorso 30 agosto.

I funerali si sono svolti oggi pomeriggio al cimitero islamico Parco di Torino. Intorno alle due bare bianche, non solo l’intera comunità musulmana e il proconsole del Marocco, anche la sindaca di Torino Chiara Appendino, che è stata vicina al padre delle due bambine alla fine della funzione.

Dopo la cerimonia il genitore ha parlato ai microfoni dei molti giornalisti presenti: «Per il momento non voglio parlare di giustizia. Ringrazio il sindaco di Massa e quello di Torino che sono stati vicini a noi, la maestra delle bambine che per loro è stata come una seconda madre».