LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Tragedia in campeggio, l’autopsia conferma la causa della morte di Malak e Jannat. Nuovo sopralluogo foto

Grave trauma e lesioni diverse, tutte dovute a schiacciamento. È questo il responso del medico legale. Adesso occorrerà attendere il deposito delle relazioni dei periti agronomi

MARINA DI MASSA – Grave trauma e lesioni diverse, tutte dovute a schiacciamento. È questo il responso del medico legale incaricato dalla Procura di Massa-Carrara di eseguire l’autopsia sui corpi delle due sorelle, Malak e Jannat Lassiri, 14 e 3 anni, decedute domenica scorsa nella loro tenda da campeggio a Marina di Massa dopo la caduta di un pioppo di 4 metri.

L’autopsia, svolta all’ospedale San Luca di Lucca, ha quindi confermato la causa della morte.

Si è concluso intanto il sopralluogo dei consulenti di parte per visionare la condizione dell’albero caduto. Dopo quello di martedì, questa mattina si è svolto un nuovo sopralluogo. Adesso occorrerà attendere il deposito delle relazioni di consulenza: i periti agronomi hanno chiesto un termine massimo di 60 giorni.