LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Tragedia Marina di Massa, il cordoglio del premier Giuseppe Conte. La Procura apre un’inchiesta foto

Il presidente del Consiglio: «Un forte, commosso abbraccio ai genitori e ai loro familiari». Sul posto anche il sindaco Persiani: «Tragica fatalità. Vicini alla famiglia, l’amministrazione si sta adoperando per aiutare questa famiglia»

MASSA-CARRARA – «La tragica scomparsa delle due sorelle che erano in vacanza a Marina di Massa ci addolora profondamente. Una vacanza tramutata in tragedia. Un forte, commosso abbraccio ai genitori e ai loro familiari». Sono le parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha scritto sui social per esprimere il proprio cordoglio sulla tragedia avvenuta stamani, domenica, in un campeggio della Partaccia, dove un albero per il maltempo è caduto su una tenda, causando la morte di due sorelline di 3 anni e 14 anni, Jannat e Mallal. Il nucleo familiare, di origini marocchine (Casablanca) e proveniente da Torino, era composto da 6 persone: i 2 genitori e 4 figli, appunto Jannat e Malal, decedute a seguito dell’incidente, una sorella di 19 anni e un fratellino di 9 anni, rimasti illesi. Dormivano tutti nella stessa tenda. Insieme a questo nucleo familiare era presente, in un’altra tenda, uno zio dei bambini. La famiglia si trovava a Marina di Massa dal 18 agosto e sarebbe ripartita domani, lunedì.

Un messaggio di dolore è arrivato anche dal governatore Enrico Rossi: «Il presidente della Regione Toscana – riporta una nota ufficiale – si stringe alla famiglia torinese delle due bambine che hanno tragicamente perso la vita a Marina di Massa. Su tutta la Toscana si è abbattuta un’ondata di maltempo tipica del periodo estivo e soprattutto delle estati di questi ultimi anni, che ha insistito in modo particolare nel nord ovest della regione e che la Protezione civile regionale sta continuando a monitorare attentamente in queste ore».

A questo proposito ricordiamo che lunedì il maltempo resterà su Massa-Carrara e soprattutto sulla costa apuana dove è stato emessa un’allerta gialla per temporali e rischio idrogeologico dalle 10 alle 20.

Tornando alla tragedia, la zona del misfatto è stata posta sotto sequestro dalla Procura di Massa-Carrara che ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo. Gli inquirenti dovranno stabilire le responsabilità. Sul posto stamani, si è recato anche il sindaco Francesco Persiani: «È stata una fatalità» ha commentato. «Questa è una zona soggetta a trombe d’aria ma nessuno si aspettava una tragedia del genere. Siamo vicini alla famiglia in questo tragico momento e l’amministrazione comunale si sta adoperando per dar loro un aiuto e un alloggio».

LUTTO CITTADINO
Il sindaco ha proclamato il lutto cittadino per lunedì 31 agosto.