LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Covid-19, rischio focolaio al Seven Apples: appello della Asl per individuare i contatti con un positivo

Tutti coloro che si trovavano nella discoteca Seven Apples di Marina di Pietrasanta nella notte tra l'8 e il 9 agosto sono pregati di contattare la Asl Toscana Nord Ovest.

VERSILIA – Tutti coloro che si trovavano nella discoteca Seven Apples di Marina di Pietrasanta nella notte tra l’8 e il 9 agosto sono pregati di contattare la Asl Toscana Nord Ovest. Dopo ulteriori verifiche effettuate dal Dipartimento di Prevenzione, infatti, l’azienda sanitaria conferma un caso di positività in una persona che ha frequentato in quella notte la famosa discoteca Seven Apples di Marina di Pietrasanta.

L’indagine epidemiologica ha portato all’individuazione di 11 contatti stretti, già in quarantena che, entro oggi 11 agosto, saranno sottoposti al tampone nasofaringeo.

Allo scopo di contenere un eventuale contagio, la ASL chiede di contattarla scrivendo una mail a: sorveglianza@uslnordovest.toscana.it con oggetto “Seven Apples”, indicando nome, cognome e numero di telefono, in modo da essere ricontattati per fissare l’appuntamento per l’esecuzione del tampone.

I tamponi saranno effettuati nelle giornate del 15 e 16 agosto nei drive through di Pisa, Viareggio, Lucca e Massa. Tutti coloro che invece si trovavano in discoteca ma sono residenti nelle ASL centro possono scrivere a malattieinfettiveigiene.firenze@uslcentro.toana.it o a giorgio.garofalo@uslcentro.toscana.it, mentre i residenti nella ASL sud est possono contattare segreteria.dipprevenzionegr@uslsudest.toscana.it

La ASL ricorda che i tamponi saranno somministrati anche a coloro che, pur non essendo residenti, segnaleranno di essere stati in discoteca nella sera tra l’8 e il 9 agosto.

Infine, si ricorda a tutti di mettere in atto le misure di prevenzione: indossare la mascherina; lavarsi frequentemente le mani e mantenere le distanze. Sempre nell’ottica della collaborazione fra le Istituzioni la ASL ha allertato tutte le autorità competenti per territorio, sulla necessità di intensificare le azioni di controllo e monitoraggio previste dalla normativa nazionale.