LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Si finge finanziere e ruba i gioielli a un’anziana signora: arrestato

L'episodio è accaduto a Carrara. Gli agenti del Commissariato di polizia hanno arrestato un 39enne di Asti pregiudicato

Più informazioni su

Truffe, un’altra operazione di polizia giudiziaria ha consentito, altresì, agli agenti di polizia di Stato del Commissariato di Carrara di individuare un pregiudicato di Asti quale autore di un reato compiuto a danno di un’anziana signora di 81 anni. Il malvivente, per carpire la fiducia della vittima, ha utilizzato un classico stratagemma in uso ai sodalizi criminali, ossia quello di spacciarsi per appartenente alle forze dell’ordine, nella fattispecie un ispettore della Guardia di Finanza.

Il malvivente si è presentato così alla donna, mostrando un falso distintivo e indossando abiti che richiamavano in qualche modo la divisa delle fiamme gialle, dicendo alla signora che avrebbe dovuto compiere un’ispezione relativa alla circolazione di banconote false, immesse da due funzionari corrotti della sua banca. La vittima ha così fatto entrare l’“ispettore” in casa il quale, dopo avere chiesto di “verificare” le banconote, ha fatto mettere alla donna in un sacchetto tutti i suoi oggetti di valore (diversi monili in oro, tra cui collane ed anelli), intimandole di tenerli a disposizione in quanto il giorno dopo sarebbe tornato, con altro personale specializzato, per verificare se gli stessi fossero autentici.

Dopo che il sedicente finanziere si allontanava, la donna si accorgeva che dentro al sacchetto erano spariti tutti i suoi oggetti di valore, asportati con destrezza dal malvivente. All’anziana signora non rimaneva altro che recarsi presso il Commissariato a sporgere denuncia contro ignoti, dove manifestava tutto il suo sconforto per essere stata vittima di una truffa così odiosa. L’acquisizione delle immagini dell’impianto di video sorveglianza comunale e di un esercizio commerciale vicino a casa della vittima, consentivano di raccogliere i primi utili elementi di indagine che, opportunamente sviluppati ed elaborati dagli investigatori del Commissariato, portavano all’identificazione del colpevole, un pregiudicato astigiano di 39 anni, avvezzo a questo genere di furti compiuti con lo stratagemma di spacciarsi per appartenente alle forze dell’ordine.

Il malvivente dovrà rispondere di fronte all’Autorità Giudiziaria di “furto in abitazione”, con varie aggravanti che ne innalzano considerevolmente la pena, tra le quali quella di essere stati commessi in danno di persone anziane.

Si tratta del secondo caso di truffa ad anziani sventato dagli agenti del Commissariato. Precedentemente avevamo dato notizia di una novantenne derubata di 1.600 euro.

Più informazioni su