Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Addio all’ex sindaco Mauro Pennacchiotti, liberò Massa dalla Farmoplant

Il ricordo e il cordoglio dei repubblicani: «Se oggi viviamo in una città migliore, molto lo dobbiamo a lui»

È deceduto oggi a 96 anni l’ex sindaco di Massa, Mauro Carlo Pennacchiotti. Repoubblicano, ricoprì la carica di primo cittadino dal 5 agosto 1986 al 7 maggio 1990. Riportiamo il ricordo di Giorgio Raffi segretario del Partito Repubblicano Italiano di Massa.

Mauro Pennacchiotti ci ha lasciato.

La notizia ci è giunta lasciandoci senza fiato. Ad un tratto abbiamo preso coscienza che l’uomo che per tanto tempo è stato l’anima dei repubblicani massesi non era più con noi.

Guida politica e sindaco di Massa, Mauro Pennacchiotti è stato testimone attivo della Resistenza antifascista, ha rappresentato per lunghi anni lo schieramento laico repubblicano nel Consiglio Comunale di Massa fino a divenire il sindaco della nostra città.

Come sindaco si è reso meritevole di mille encomi. Un merito soprattutto, gli sarà sempre universalmente riconosciuto: quello di aver liberato la città dalla Farmoplant che aveva inquinato l’aria, avvelenato le falde e fatto ammalare tanti nostri concittadini.

Quella chimica avvelenatrice che ha compromesso il nostro territorio, il nostro turismo e il futuro dei nostri giovani ha trovato in Pennacchiotti l’uomo che ha detto «Basta!».

Se oggi Massa è tornata ad essere una città migliore, molto lo dobbiamo solo a lui, a Mauro Pennacchiotti.

Se né andato in un giorno di festa, Se né andato una domenica quasi primaverile, in un giorno che per i repubblicani ha significato profondo e rappresenta molto: il 9 di febbraio, anniversario della Repubblica Romana di Mazzini, che tante volte abbiamo celebrato insieme. Quest’anno non avremmo voluto ricordalo così! Con passo gentile Mauro è uscito dalla vita ed è entrato nell’eternità.

Caro Mauro, eri un uomo di un altro tempo. Eri abituato ad una politica che si confrontava con ideali alti e nobili, come te.

Oggi, purtroppo, la tua capacità, la tua visione e il tuo stile non avrebbero trovato facile incontro.
Tu non hai perso molto. Noi abbiamo perso te.

La Sezione Giuseppe Mazzini di Massa del Partito Repubblicano Italiano abbassano il loro labaro e porgono le condoglianze più sincere alla moglie, ai figli e ai familiari tutti di Mauro.