Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Si arrampicano su tubi e canale per rubare: allarme furti a Bonascola e Avenza

Nell'ultimo mese sono stati diversi i tentati o i riusciti colpi che hanno coinvolto diverse abitazioni. L'ultimo caso in via Perla dove i ladri sono stati messi in fuga dal proprietario

Più informazioni su

Hanno tentato il furto in appartamento, arrampicandosi sui tubi del gas. Paura sabato notte a Bonascola in un palazzo di via Perla, quando due malviventi hanno utilizzato i condotti del gas installati sulla facciata del condominio per raggiungere un terrazzo al secondo piano. Fortunatamente, in casa c’era il proprietario, il quale accortosi che qualcosa di stano stava accadendo, è uscito sul terrazzo armato di martello, mettendo in fuga i ladri.

I segni della “scalata” sono ben visibili sulla facciata del palazzo, proprio accanto ai tubi del gas, dove sono rimaste le impronte delle scarpe dei malviventi. L’allarme del tentato furto è stato segnalato ai carabinieri che sono giunti sul posto per i rilievi del caso.

Non è la prima volta che accade una cosa simile. Lo scorso 18 dicembre, sempre in via Perla, i topi d’appartamento avevano utilizzato un ponteggio per lavori di ristrutturazione per accedere a un’abitazione. In quel caso gli inquilini non si trovavano all’interno e, quando sono rincasati, hanno trovato l’appartamento messo a soqquadro. Nulla però era stato rubato. Nell’ultimo mese sono state altre le segnalazioni di furti o tentati furti nella zona di Bonascola ma non solo.

AVENZA, ZONA PEEP
Anche ad Avenza, in zona Peep, ci sono stati almeno quattro furti da dicembre a oggi. I residenti sono allarmati. L’ultimo in ordine di tempo è avvenuto una decina di giorni fa, quando in via Campo d’Appio i ladri sono riusciti a entrare in un appartamento e hanno rubato oro. Non si è trattato di furti di ingente valore, ma il fatto di essere così vulnerabili ha messo in allarme i residenti di quella zona.

Il filo conduttore che unisce questi furti a quelli di Bonascola è il modus operandi. Nei casi di Avenza, ha raccontato un residente della zona alla Voce Apuana, si sono arrampicati sulla canala di scolo dell’acqua, sono saliti sul terrazzo e hanno scassinato tapparelle e finestre per entrare in casa. Le segnalazioni sono state raccolte dalla polizia di Stato.

Più informazioni su