Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Dissequestrato il depuratore "Lavello 1". Gaia: «3 milioni di investimenti»

Il gestore: «L'impianto lavora nella nuova configurazione potenziata da maggio scorso. Entro fine mese altri interventi importanti»

Più informazioni su

È stato dissequestrato il depuratore Lavello 1 posto sotto sequestro lo scorso 10 gennaio per gravi malfunzionamenti che portavano l’impianto, secondo la Procura di Massa-Carrara, a non depurare. La notifica di dissequestro è arrivata al gestore, Gaia Spa, nei giorni scorsi: il giudice per le indagini preliminari, dopo parere favorevole del sostituto procuratore, ha disposto la revoca del sequestro di Lavello 1.

«Resta alta l’attenzione – fa sapere la società idrica – sull’operatività generale della struttura: l’impianto è seguito e monitorato dallo staff tecnico di Gaia, che effettua controlli analitici in ingresso, in uscita e nei punti di monitoraggio interno».

«DEPURATORE POTENZIATO»
«Il depuratore – evidenzia la società – lavora nella nuova configurazione potenziata da maggio scorso, quando, come da cronoprogramma, si sono conclusi i lavori ristrutturazione più importanti sull’impianto. Prima della stagione estiva, i processi depurativi risultano ottimizzati, e a conferma del regolare ed efficace funzionamento del depuratore, da vari mesi le analisi delle acque scaricate dimostrano la completa adeguatezza dell’azione depuratrice. Da aprile l’impianto è dotato di autorizzazione unica ambientale provvisoria, ed è attualmente in corso l’attività per il rilascio dell’Aua definitiva».

«L’investimento totale sull’impianto – prosegue il gestore – è molto importante, pari a oltre 3 milioni di euro. Alcune opere fondamentali sono tutt’ora in corso: è infatti prioritario per il Gestore la realizzazione delle opere per l’abbattimento delle emissioni odorigene, in accoglimento delle istanze degli utenti e a vantaggio soprattutto dei residenti nelle zone limitrofe. Entro quattro mesi dal rilascio delle autorizzazioni Gaia è pronta a costruire le strutture per il confinamento delle parti di impianto e dei relativi filtri per la purificazione dell’aria estratta. I tecnici di Gaia sono altresì impegnati nell’installazione di una nuova centrifuga ad alto rendimento per la disidratazione dei fanghi, che sarà messa in funzione entro la fine del mese corrente».

>Il depuratore non depura: scatta il sequestro al Lavello

Più informazioni su