Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Prostituzione, altri due arresti a Massa per il clan "Craiova"

I reati di sfruttamento e favoreggiamento del meretricio sono stati commessi tra settembre 2018 e febbraio 2019

Più informazioni su

I carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Massa-Carrara, coordinati dal sostituto procuratore Roberta Moramarco della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Massa, stamani, sabato, nell’ambito dell’indagine convenzionalmente denominata “Dominus-Craiova bis”, hanno eseguito ulteriori due misure di custodia cautelare, una in carcere e l’altra con obbligo di firma alla polizia giudiziaria.

La complessa e articolata indagine, prende il via a seguito della conclusione della nota indagine “Craiova Clan” che vedeva la sua fase conclusiva con l’operazione eseguita il 25 maggio 2018 durante la quale il gruppo di criminali rumeni venivano colpiti dai provvedimenti restrittivi della libertà personale.

I soggetti investigati si sono resi responsabili, in concorso tra loro, dei reati consumati nella provincia di Massa-Carrara, quali: favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione (L.75/1958, la cosiddetta Legge Merlin).

I reati sopra elencati, sono stati perpetrati nel periodo compreso tra settembre 2018 e febbraio 2019, e hanno visto quali tristi protagonisti persone per lo più di etnia rumena che sfruttavano e favorivano sia il meretricio di connazionali in un ampio tratto del lungomare apuano della provincia di Massa-Carrara.

Più informazioni su