LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Verso la revoca del divieto di balneazione alla Partaccia

L'ufficialità delle ultime analisi effettuate da Arpat dovrebbero arrivare in giornata. Resta comunque la preoccupazione che il problema possa ripresentarsi

Gli alti valori di escherichia coli rinvenuti nelle acque del mare della Partaccia sembrerebbe si stiano abbassando, quindi in giornata potrebbe arrivare la revoca del divieto di balneazione emesso mercoledì per il tratto di spiaggia dell’area Campeggi, e che riguarda 16 stabilimenti balneari. I risultati ufficiali delle ultime analisi in quel tratto di costa dovrebbero arrivare in giornata e potrebbero determinare la revoca del divieto.

Se il problema sembra superato, però, tra i balneari massesi resta la preoccupazione che questo picco batterico possa ripresentarsi, per questo l’auspicio è che si possa creare un tavolo di concertazione tra gli stessi balneari, Ageparc (l’associazione dei campeggi), Comune, Arpat e Gaia Spa che possa individuare il problema per evitare che l’inquinamento marino si possa scongiurare nel corso della stagione estiva.

A questo proposito ricordiamo che mercoledì Gaia Spa era già intervenuta sull’argomento, evidenziando che il problema che ha fatto scattare il divieto di balneazione non sarebbe dovuto a malfunzionamenti dell’impianto di depurazione del Lavello, da molti indicato come il sorvegliato speciale nei casi di inquinamento.