Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Spaccio, clandestinità e non solo: un arresto e 3 denunce in Lunigiana

Controlli a tappeto dei carabinieri negli ultimi giorni. A finire in manette è stata una donna 56enne per “violazione degli obblighi di assistenza familiare”

Controlli a tappeto dei carabinieri in questi giorni sul territorio della Lunigiana. Il servizio si è concluso questa notte ad Aulla, città che insieme a Pontremoli è stata al centro degli sforzi degli uomini e delle donne dell’Arma.

Numerose le pattuglie dell’Arma che hanno battuto a tappeto i centri della Lunigiana allo scopo di prevenire i reati ed in particolare il fenomeno dei furti del quale aumenta stabilmente l’incidenza nei periodi pre natalizi. Numerosi i posti di controllo predisposti, le persone, i mezzi e gli esercizi controllati con un bilancio conclusivo che ha fatto registrare un arresto, 3 denunce e la chiusura di un esercizio pubblico in cui sono state registrate gravi mancanze igienico-sanitarie, rilevate da personale del Nas. Quest’ultimo fatto è stato oggetto di altro articolo.

Ma veniamo ai fatti. A finire in manette è stata una donna 56enne da Aulla, tratta in arresto dai Carabinieri di Albiano Magra in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso nei giorni scorsi dal Tribunale di Napoli. La donna è stata ritenuta responsabile di “violazione degli obblighi di assistenza familiare” ed è stato emesso a suo carico il citato provvedimento dovendo la stessa scontare ancora 8 mesi di reclusione per il suo domicilio.

Uno straniero di 31 anni, invece, è stato denunciato per essersi introdotto abusivamente all’interno del cortile dell’abitazione di una vecchia conoscente con cui aveva avuto un diverbio che ha avvisato immediatamente Carabinieri i quali sono intervenuti tempestivamente sul posto ed hanno denunciato l’uomo per “violazione di domicilio”.

Numerosi inoltre gli stranieri controllati per i quali si è verificata la regolarità dei documenti di soggiorno. Uno straniero classe 1978, irregolare sul territorio nazionale è stato trovato non in regola con i documenti ed è stato denunciato per soggiorno irregolare sul territorio dello Stato. A suo carico sono state avviate le procedure di espulsione.

I controlli hanno poi riguardato anche la repressione dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti, fenomeno a cui i militari dell’Arma dedicano grande attenzione. I Carabinieri della Stazione di Licciana Nardi hanno denunciato uno straniero classe 1979 che a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di alcune dosi di sostanza stupefacente di tipo cocaina destinate allo spaccio. L’uomo alla vista dei militari si è disfatto dello stupefacente detenuto indosso con un movimento repentino ma il gesto non è sfuggito ai Carabinieri che hanno recuperato da terra 0,2 grammi di cocaina suddivisi in dosi e verosimilmente destinati alla vendita. Lo straniero, con già diversi precedenti alle spalle, è stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria per detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

In particolare questa notte hanno battuto a tappeto la città di Aulla numerose pattuglie dell’Arma che hanno predisposto posti di controllo, controllato persone sospette ed esercizi pubblici. Particolare attenzione è stata posta alle cosiddette zone sensibili quali la Stazione ferroviaria e la Stazione dei bus di Aulla.

I controlli dei carabinieri continueranno e si intensificheranno nei prossimi giorni con i militari che incrementeranno la loro presenza sul territorio nei prossimi giorni di festa e di ferie per i cittadini.