LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

È morta la ciclista investita in via delle Pinete. Il figlio: «Mi manchi già» foto

I traumi subìti sono stati troppo gravi. È morta la donna tedesca investita nella sera di mercoledì in via delle Pinete a Marina di Massa in località Partaccia. Corina Stephan, 53 anni, mercoledì intorno alle 21.30 stava percorrendo con la sua bicicletta via delle Pinete, all’altezza del camping Souvenir, quando a un certo punto, un’auto lanciata a folle velocità, una Fiat Panda, ha invaso la corsia per effettuare diversi sorpassi azzardati e ha preso in pieno la donna che ha sbattuto violentemente sul parabrezza dell’auto, sfondandolo, e cadendo poi rovinosamente sull’asfalto.

La donna è stata trasferita gravissima in codice rosso al Noa, dove è stata ricoverata nel reparto di rianimazione. E lì si è spenta. Il trauma cranico subìto è stato troppo forte. La donna viveva alla Partaccia da diverso tempo e aveva un figlio che sui social ha lasciato un commento di dolore e di rabbia: «Ciao mamma – ha scritto su Facebook – ti voglio bene! E combatterò per la tua giustizia. Mi manchi già!»

Il guidatore della Panda, un ragazzo 21enne di Carrara, adesso rischia l’accusa di omicidio stradale. Le forze dell’ordine indagano per accertare responsabilità e dinamica.