LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Al “Graal Cult Fest 2022” riflettori accesi sulla “Marocca” di Casola

L'argomento della serata  sarà incentrato sulla cosiddetta "Restanza", ovvero il sentirsi ancorati e insieme spaesati in un luogo da proteggere e nel contempo da rigenerare radicalmente

CASOLA IN LUNIGIANA- La “Marocca”, il famoso e storico pane di Casola realizzato con castagne e patate, sarà protagonista domani sera, mercoledi 17 agosto a partire dalle ore 18, all’interno della manifestazione “Graal Cult Fest 2022” che da piu’ di un mese , grazie al grande lavoro dell’ instancabile organizzatrice Consuelo Barilari sta proponendo, in quella sottile linea di confine tra Lunigiana e Garfagnana, piu’ precisamente a Minucciano, Passo dei Carpinelli, interessanti incontri culturali che si dividono tra film, interviste, dibattiti e spettacolo teatrali. L’argomento della serata  sarà incentrato sulla cosiddetta “Restanza”, ovvero il sentirsi ancorati e insieme spaesati in un luogo da proteggere e nel contempo da rigenerare radicalmente. Si prenderà spunto dal libro omonimo dell’antropologo Vito Teti. In questo filo ideologico ecco che fa la sua scena la prodizione dell’antica Marocca ed in particolare Paolo Bertolucci la cui scelta di vita ha davvero a che fare con la restanza. Paolo, poco più che ventenne, decide di lasciare la città, gli studi e di tornare nella terra che aveva dato i natali ai suoi avi, contadini da generazioni. Con un piccolo investimento poche migliaia di euro, inizia l’attività e impara la lavorazione del pane grazie al fornaio che lo aveva prima in gestione mettendosi in gioco senza alcuna esperienza nel mondo della panificazione. Si concentra esclusivamente sulla produzione della Marocca di Casola, iniziando anche a partecipare a fiere e mercati oltre che creare una rete di distribuzione, tra Massa, Lucca, Spezia e ad oggi toccando anche Parma. Oltre a Bertolucci alla serata parteciperanno anche Stefano Bertolini, dell’azienda agrituristica “Il Grillo”, Andrea Trolese, Cooperativa di comunità, Trassilico Le storie di chi cerca ogni giorno di far valere il diritto di restare in questa terra. Dopo l’incontro aperitivo ‘parlante’ di e con prodotti locali. Evento In collaborazione con Aps, Comunità del cibo e dell’agrobiodiversità della Garfagnana.