LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Massa, da oggi la stretta di Ferragosto: i divieti in vigore fino a martedì

Da Carrara invece l'amministrazione ha deciso di rivolgere soltanto appelli alla responsabilità

MASSA-CARRARA – Falò e gavettoni vietati su tutto il litorale massese. Lo ha deciso il sindaco di Massa, Francesco Persiani, in vista dell’appuntamento di Ferragosto. Il primo cittadino ha firmato nei giorni scorsi un’ordinanza che vieta l’accensione di fuochi e il lancio di gavettoni «nelle aree pubbliche – o aperte al pubblico – e demaniali – è scritto nel dispositivo – comprese le spiagge, a far data dal 14 agosto 2020 dalle ore 19 e fino alle ore 7 del 15 agosto 2020 e dalle ore 19 alle ore 7 del 16 agosto 2020, è vietato».

Nello specifico, riporta l’ordinanza, è vietato: lo svolgimento di manifestazioni pubbliche ed eventi aggregativi, se non espressamente autorizzati; l’accensione di fuochi, con qualsiasi materiale; – la creazione di attendamenti o accampamenti di qualunque genere; l’abbandono di rifiuti di qualsivoglia natura ed in particolare di bottiglie di vetro e plastica, contenitori tetra brik e lattine; porre in essere giochi e/o scherzi consistenti nel getto di “gavettoni” o qualsiasi altro comportamento che possa in qualche modo nuocere all’incolumità pubblica e alla sicurezza urbana e pregiudicare il mantenimento del decoro urbano o danneggiare i beni pubblici o di privati. A tal fine è vietato utilizzare, per gli scopi su indicati, durante la stessa giornata, le docce e le colonnine erogatrici di acqua posizionate negli arenili e le fontane pubbliche del comune; tenere il volume degli apparecchi a diffusione sonora a un livello tale da costituire disturbo per la quiete pubblica o superare i limiti di legge».

Da Carrara appelli alla responsabilità

Nessuna ordinanza anti-gavettoni. La sindaca di Carrara, Serena Arrighi, ha ritenuto sufficiente un appello pubblico alla responsabilità a differenza del suo collega di Massa, Persiani. «L’amministrazione comunale di Carrara – recita una nota di Palazzo civico – invita tutti a evitare le “battaglie” con i lanci di gavettoni, che caratterizzano la giornata di Ferragosto sulle spiagge del litorale. La speranza è che prevalga il buon senso, soprattutto tra i giovanissimi, al fine di garantire a tutti la possibilità di trascorrere una giornata all’insegna del riposo e del relax e nel rispetto del prossimo. Un appello al senso civico delle cittadine, dei cittadini e dei tanti turisti che affollano le spiagge di Marina di Carrara, appello che sicuramente anche per l’estate 2022 non cadrà nel vuoto, con l’augurio per tutti di passare un Ferragosto divertente, anche senza gavettoni».

Per quanto riguarda la zona di Campocecina, invece, sono state predisposte squadre di volontari per sorvegliare l’area protetta che si trova all’interno del Parco delle Apuane. Il Comune di Carrara ha predisposto la presenza di volontari delle associazioni che operano nella Protezione Civile sul territorio, i quali saranno a disposizione per fornire consigli e informazioni sui comportamenti corretti da adottare nel rispetto della natura a quanti sceglieranno di trascorrere la giornata di Ferragosto a Campoecina. Con particolare riferimento all’emergenza siccità che da mesi sta interessando l’Italia, il Comune ricorda che è vietato accendere fuochi: l’area rientra nel Parco delle Apuane ed è, quindi, assolutamente vietato campeggiare, accendere fuochi, falò ed emettere musica. Si tratta di violazioni gravi: l’accensione dei fuochi in area parco è perseguibile in sede penale.

Inoltre, sempre nel rispetto dell’ambiente, è necessario provvedere al corretto conferimento dei rifiuti che non dovranno essere abbandonati sui prati, nei boschi e lungo le strade: come in tutte le zone di montagna, i rifiuti devono essere riportati a valle.