LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Aulla, area ex Cjmeco: per la bonifica arrivano 12 milioni dal Demanio

Il sindaco Valettini: «Riquantificato l'importo complessivo necessario per il risanamento dell'area, interamente a carico dello Stato»

Più informazioni su

AULLA – Il 30 maggio scorso l’Agenzia del Demanio ha notificato al Comune di Aulla (Massa-Carrara) il ricalcolo delle spese complessive per la bonifica del sito della ex Cjmeco, 165mila metri quadri di rifiuti ingombranti da anni in stato di  abbandono, in località Colombera, Pallerone. Secondo gli ultimi calcoli effettuati dall’Agenzia del Demanio, le spese per la bonifica dell’area, di proprietà demaniale, ascendono in totale a 12 milioni di euro.

«Un risultato ulteriore di accortezza amministrativa per il Comune di Aulla – commenta l’amministrazione – che  nell’agosto 2021 ha effettuato una transazione nella quale l’Agenzia del Demanio si è addossata l’onere e la spesa dell’intera bonifica del sito per un importo minimo di 10 milioni di euro – di cui alla sentenza – ma che, come emerso da accertamenti, è risultato maggiore e graverà sempre interamente sul Demanio, con il monitoraggio costante dell’amministrazione, in virtù del suddetto accordo transattivo».

«L’accordo ha sancito la conclusione del complesso iter processuale avviato negli anni Novanta, che ha visto il Comune di Aulla vittorioso in secondo grado di giudizio. Il percorso di valorizzazione dell’area ex Cjmeco riguarderà, anzitutto, il completamento delle necessarie azioni di tutela e salvaguardia dell’ambiente per cui è stato già previsto un programma di interventi per la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti. Una volta recuperata la zona sul piano fisico-ambientale, il Comune di Aulla si farà parte attiva nel vigilare le varie fasi che consentiranno al sito di acquisire una nuova destinazione d’uso in grado di attrarre investimenti pubblici e privati e di portare economia e benessere all’intera comunità».

Più informazioni su