Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Finale nazionale giochi logici, bottino ricco per la scuola Taliercio

MARINA DI CARRARA – Dopo varie gare di allenamento tenutesi durante l’anno, un buon numero di ragazzi coordinati dalla professoressa Simonetta Menconi ha affrontato le gare eliminatorie per la qualificazione alle finali di giochi logici, sia nell’individuale che nella gara a squadre.

Si sono qualificati per la finale individuale Francesco Manetti e Alice Sboro e per la finale a squadre (unica scuola a portare due squadre in finale nazionale) la squadra H24 e la squadra Ciocco2O la finale nazionale individuale dei giochi di logica tenutasi mercoledì 11 maggio ha visto classificato al terzo posto Francesco Manetti della classe terza D e al dodicesimo posto Sboro Alice della classe seconda D.

La finale nazionale a squadre tenutasi mercoledì 18 maggio ha visto classificata al secondo posto la squadra H24 della classe terza D composta da Francesco Manetti, Dalia Giusti, Saksom Ulivieri e Gregorio Remedi e al dodicesimo posto la squadra Ciocco2O della classe seconda D composta da Alice Sboro, Iacopetti Anna, Viola Mazzilli e Benedini Carolina.

Domenica 22 maggio si è tenuto presso la Scuola Comunale di Castelfiorentino (Empoli) il “VII Concorso Nazionale per studenti di Scuole Medie e Licei ad indirizzo musicale Ferruccio Benvenuto Busoni”. Il concorso ha visto la partecipazione di studenti provenienti da scuole di tutta Italia in un clima di ritrovato entusiasmo dopo i due anni di stop forzato causato dalla pandemia. La scuola media ad indirizzo musicale dell’IC Taliercio di Marina di Carrara ha partecipato nella categoria “Musica da Camera” con il quintetto di sassofoni composto dagli studenti della classe III A (Giulia Antonioli, Lorenzo Albertosi, Agnese Boggi, Giuseppe Dalle Mura e Irene Lorenzini), classificandosi al primo posto con la votazione di 96/100. Grande la soddisfazione dei ragazzi, del loro professore, Andrea Vegetti, che li ha preparati con competenza ed affetto per l’intero triennio. I ragazzi, in qualità di vincitori, sono stati invitati ad inaugurare la prossima edizione del Concorso che si terrà l’anno venturo.