Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

“Una vela per la rinascita”, quando il mare corre in aiuto delle donne

il progetto intende proporre, nel corso dell’anno 2022, almeno dieci giornate, quattro fine settimana e due settimane corte in barca a vela

MARINA DI CARRARA-Si chiama “Una vela per la rinascita” ed è il progetto di velaterapia dell’associazione “Mure a Dritta” della presidente Silvia Landi , la madrina del progetto assieme a Roberta Crudeli, presidente dell’onlus “Il Volto della Speranza” a sostegno di donne che hanno vissuto e stanno vivendo momenti di difficoltà. Una barca a vela, il mare ed i pensieri e le preoccupazioni che per qualche ora restano a terra. Il progetto ,presentato nella serata di giovedi presso la terrazza del Club Nautico ,è assai interessante e vedrà il taglio del nastro alle ore 10.30 di domani mattina sempre al Club Nautico con otto donne protagoniste. La vela come attività sportiva e momento di condivisione, collaborazione e sostegno reciproco ha ben dimostrato di essere di grande aiuto a chi deve superare un periodo di difficoltà, diventando in questo modo una ulteriore integrazione anche a livello terapeutico.La vela rappresenta un esercizio moderato e adatto a tutti: che si sia esperti velisti o poco più che passeggeri il fisico viene sempre attivamente coinvolto durante un’esperienza in barca a vela. Sole, aria di mare e una o più giornate di svago sono preziosi alleati per la salute, a cui si deve aggiungere il momento di apprendimento di una nuova disciplina sportiva e la possibilità di avere a bordo esperti in nutrizione come Roberta Tartarini, e istruttori di ginnastica/pilates specializzati in riabilitazione come Francesca Giunti e figure altamente specialistiche secondo le tematiche affrontate nel corso delle singole esperienze. Le barche che verranno impiegate nel progetto “Una vela per la rinascita” sono tutti cabinati a vela, di dimensioni variabili tra i 9 e i 15 metri, adatti ad accogliere comodamente da 4 a 8 ospiti e ideali per l’organizzazione di attività collaterali alla vela stessa. Si tratta di barche da crociera dotate di spazi esterni e interni e di bagno ampiamente fruibili e organizzati per una vivibilità ottimale.”Una vela per la rinascita” intende proporre, nel corso dell’anno 2022, almeno dieci giornate, quattro fine settimana e due settimane corte in barca a vela.“Una vela per la rinascita” è il progetto di velaterapia di Mure a Dritta ASD MAD a sostegno di donne che hanno vissuto e stanno vivendo momenti di difficoltà. Tutto questo grazie ai preziosi sponsor ossia: Italian Sea Group, Fabi, Tecnel, Locanda al Colle, Cantine Ramarro, I Profumi del Marmo con una linea di prodotti dedicati, Fondazione Collodi, Il sogno di Costantino Odv, Nautica Forza 7, Yac Italia, Royal Time a cui aggiungere medici e il personale sanitario.