Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Sanità, Mastrini: «Le politiche sanitarie di area vasta danneggiano la Lunigiana e la sua popolazione»

«Occorre partire da una raccolta firme da inviare alla Regione per chiedere l'abrogazione dell'ultima legge sulla Sanità»

LUNIGIANA – In questi giorni i numerosi problemi relativi ai nostri ospedali e ai medici di medicina generale sono tornati di attualità in tutta la loro gravità. Ed è tornato d’attualità e in discussione lo stesso modello di organizzazione sanitaria: prima di tutto per quanto riguarda le dimensioni degli ambiti territoriali.

«Tre aree vaste – spiega Mastrini – hanno di fatto allontanato i servizi dai cittadini, aumentato le migrazioni sanitarie, costretto anziani e persone fragili a spostarsi centinaia di chilometri o affidarsi al privato. Penso sia necessario e inevitabile tornare indietro: ammettere di aver sbagliato talvolta è dimostrazione di consapevolezza e intelligenza. Molto meglio che insistere nell’errore di allontanare i servizi dai cittadini: occorre partire da una raccolta firme da inviare alla Regione per chiedere l’abrogazione dell’ultima legge sulla Sanità. Mi auguro, infine, che non sia vero che i Centri Trasfusionali di Pontremoli e Fivizzano saranno aperti solo a giorni alterni per mancanza di personale: sarebbe una mancanza di rispetto verso i donatori e verso le associazioni del territorio che tanto hanno fatto per diffondere la cultura della donazione. Noi saremo al loro fianco in questa battaglia in difesa dei diritti dei più deboli.»