Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Contributo affitto: accolte tutte le richieste. Le somme saranno liquidate dai primi di giugno

Ben 917.046,52 euro che hanno consentito di rispondere positivamente a tutte le 360 famiglie in difficoltà. L’entità del contributo varia a seconda dei casi ed è riferito solo ai canoni di locazione pagati a privati nel corso del 2021

CARRARA – Tutti i 360 cittadini in possesso dei requisiti che hanno presentato la domanda riceveranno il contributo affitto: le somme, fino a un massimo di 3.100 euro, saranno liquidate a partire dai primi di giugno. Il settore Politiche sociali è riuscito a raggiungere l’ambizioso obiettivo di soddisfare tutte le richieste, anche grazie all’ottenimento di fondi europei e regionali. Così, in aggiunta agli importi stanziati dal Comune, l’intervento del contributo affitto ha potuto contare su una cifra davvero importante: ben 917.046,52 euro che hanno consentito di rispondere positivamente a tutte le 360 famiglie in difficoltà. L’entità del contributo varia a seconda dei casi ed è riferito solo ai canoni di locazione pagati a privati nel corso del 2021.

«In questo periodo in cui le famiglie hanno molte difficoltà a conservare un bene tanto prezioso qual è la casa sono particolarmente soddisfatta di questo risultato. Ho fortemente voluto una Unità del Settore Sociale dedicata alla Progettazione sociale, con personale dedicato al monitoraggio delle azioni e alla rendicontazione dei vari fondi regionali e statali. Si è rivelata una scelta giusta che ci ha permesso di non lasciare indietro nessuno e che ha dato i suoi innegabili risultati anche in occasione della sfida del PNRR. Ringrazio quindi il personale che in tutti questi anni particolarmente difficili ha saputo cogliere le innovazioni con entusiasmo e si è adoperato in modo encomiabile» ha dichiarato l’assessore Anna Galleni.

Grazie al lavoro dell’unità dedicata alla Progettazione Sociale, la manifestazione di interesse presentata dal Comune di Carrara come capofila della zona delle Apuane per la realizzazione di 4 progetti, è stata approvata per un finanziamento complessivo di 2.726.500 di euro formalizzato con il decreto ministeriale 98 dello scorso 9 maggio. Le risorse dovranno essere ripartite tra gli enti che hanno aderito alla manifestazione che sono i Comuni di Carrara, Massa, Montignoso e l’azienda sanitaria Usl Toscana Nord Ovest. Il contributo permetterà di realizzare un progetto dedicato al “sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei bambini” da 211.500 euro; uno per la “povertà estrema – housing first” da 710.000 euro; una serie di “percorsi di autonomia per disabili” da 715.000 euro. In capo all’azienda sanitaria e il progetto “stazioni di posta” da 1.090.000 euro.