Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

La dottoressa Giulia Manfredini in pensione: il ringraziamento dell’Asl Toscana nord ovest

Più informazioni su

MASSA-CARRARA – Si è conclusa nei giorni scorsi l’attività lavorativa svolta dalla responsabile della struttura di Endocrinologia e osteometabolismo per l’ambito di Massa-Carrara Giulia Manfredini.
La struttura diretta dalla dottoressa Manfredini, che ha trovato collocazione all’interno del Centro Polispecialistico “Achille Sicari” di Carrara, rappresenta un punto di eccellenza per l’intera comunità.
L’attività  portata avanti da Giulia Manfredini e dal suo staff, tra l’altro,  non si è mai fermata, neanche durante la pandemia da Covid-19. E’ stato infatti attivato un servizio di telemedicina che ha permesso di raggiungere i pazienti per le necessarie cure e i controlli del caso.

“Conosco la dottoressa Manfredini da molti anni – sottolinea la responsabile della Zona Apuana Monica Guglielmi – è stata anche il mio medico di famiglia (quando entrambe eravamo molto giovani) ed è una persona davvero speciale. E’ molto preparata, scrupolosa, attenta ai bisogni dei pazienti, ha sempre cercato di ottimizzare i percorsi e di incrementare l’attività per rendere più facile ai cittadini l’accesso alle cure. La doppia specializzazione in Medicina nucleare ed Endocrinologia le ha permesso di passare dalla Medicina nucleare, dove ha iniziato sotto la guida del dottor Maneschi, all’Endocrinologia, dove è riuscita a creare un “reparto” nuovo ed efficiente, un autentico punto di forza per la sanità e di riferimento per gli utenti. La cortesia, l’armonia e la professionalità che è riuscita a portare nella sua struttura  meritano un sentito ringraziamento, così come la profonda dedizione al servizio sanitario: perché Giulia Manfredini ha sempre creduto nel sistema pubblico e spesso con me si è rammaricata di non poter fare di più, anche se è sempre riuscita con le risorse a disposizione a fornire cure adeguate alle esigenze della cittadinanza”.

“Col pensionamento della dottoressa Manfredini – evidenzia il direttore dei presidi ospedalieri di Massa e Carrara Giuliano Biselli – la sanità apuolunigianese perde una professionista di elevata qualità umana e  professionale, che ha saputo far crescere negli anni la branca specialistica endocrinologica. Sempre sorridente e serena, si è fatta appezzare da colleghi e utenti per il suo carisma e per un’innata capacità comunicativa. Ricordo con piacere i nostri incontri e anche i nostri scontri, sempre finalizzati, comunque, a porre il paziente al centro del percorso sanitario”.

Alle congratulazioni per il traguardo raggiunto si aggiungono quelle della Direzione aziendale e dei colleghi dell’Azienda USL Toscana nord ovest,  in particolare quelli dell’ambito territoriale di Massa-Carrara.

 

Più informazioni su