Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Il ripetitore adesso c’è ma qualche disagio resta». Le segnalazioni dalla montagna massese

«Da anni la valle del Renara attende l’antenna per il segnale cellulare ma, a sentire i residenti, dopo tanta attesa c’è un po’ di delusione»

Più informazioni su

MASSA – Guadine, Gronda, Resceto e Redicesi: è arrivata finalmente l’attesa antenna per la copertura del segnale cellulare nella Valle del Renara ma, purtroppo, in tanti posti non funziona. Lo fa presente il comitato Una montagna da salvare sollecitato da alcuni residenti dei paesi sopra citati: “Da anni la valle del Renara attende l’antenna per il segnale cellulare – osserva il comitato – ma, a sentire i residenti, dopo tanta attesa c’è un po’ di delusione. A Gronda, per esempio, le case sotto la chiesina, sul torrente, non hanno alcuna copertura. Un residente dice che in casa il cellulare è muto ma funziona se scende nell’orto. Siamo stati informati anche da un residente di Viareggio che ha i genitori anziani alle Guadine, speranzoso verso la nuova antenna ma rammaricato perchè in casa dei due anziani, il segnale non c’è: dovrebbero scendere in strada per telefonare. Non si capisce come a distanza di pochi metri – osserva il comitato – la copertura svanisca. Insomma, le segnalazioni sono molte, da Resceto alle Guadine, e c’è del malcontento”.

Dunque, l’antenna è stata attivata ma funziona a macchia di leopardo. I residenti hanno riposto tanta fiducia nel nuovo impianto: “La battaglia l’abbiamo fatta anche e soprattutto per avere una copertura totale nelle case – spiegano i residenti – in quanto la linea fissa è obsoleta e spesso salta, lasciando le famiglie completamente isolate, a volte per giorni e settimane. E non è normale che per fare una telefonata una persona debba scendere in strada e andare a cercare il punto dove c’è ricezione. Lo abbiamo fatto fino ad oggi ma adesso che c’è un’antenna, con la promessa di una copertura cellulare, questo disagio deve essere superato”.

L’antenna di telefonia mobile, installata da Iliad a Pian della Fioba dovrebbe portare il servizio telefonico e Internet nella Valle del Renara, fino a oggi rimasta scoperta. Da vent’anni le popolazioni locali protestano per ottenere questo servizio. “È bene che l’amministrazione abbia fatto il possibile per installare l’antenna – conclude il comitato – ma probabilmente c’è ancora qualcosa da fare. Probabilmente l’antenna ha bisogno di essere ulteriormente potenziata per poter coprire anche le frazioni sopra citate. Non siamo tecnici e non possiamo sapere cosa poter fare per garantire una copertura efficiente del segnale cellulare. Auspichiamo che l’intervento venga presto completato per non vanificare lo sforzo compiuto ma, soprattutto, per garantire un servizio di sicurezza sia ai residenti ma anche ai frequentatori della montagna, numerosi soprattutto nella stagione estiva”.

Più informazioni su