Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Nuova vita per la cipolla di Terceretoli grazie al Comune e all’università di Pisa

MULAZZO – A Terceretoli (Massa-Carrara) è partito un progetto importantissimo, atto a recuperare un prodotto tipicamente lunigianese che era ormai scomparso. La cipolla di Terceretoli, infatti, veniva ormai coltivata esclusivamente a casa, da quei pochi che si sono aggrappati stretti alla tradizione. Ma il lavoro di squadra con la facoltà di Agraria dell’Università di Pisa, insieme a Mirco Martinelli e a Pierangelo Genesoni, ha rilanciato la storica cipolla, seminata proprio in questi giorni nella sua località d’eccellenza.

«Oggi con l’Università di Pisa abbiamo piantato le magiche cipolle di Terceretoli.  Un prodotto agroalimentare con proprietà uniche grazie alle peculiarità di un terreno fertile e generoso.» Il consigliere Mirco Martinelli ha così commentato la semina: «Sono orgoglioso che la prestigiosa Università di Pisa sia coinvolta con il Comune di Mulazzo nel progetto della cipolla di Terceretoli: una semina che produrrà buoni frutti».

Ma che caratteristiche distinguono la cipolla di Terceretoli dalle altre? Ha una forma tonda e schiacciata, colore rosato, non molto intenso. Non ha sapore molto forte, ma è dolce e di consistenza croccante, pertanto si presta ad essere consumata anche cruda in pinzimonio. Non si conserva molto a lungo, raggiunge dimensioni di 500 g. Si raccoglie fra giugno e luglio.