Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Mio figlio, portatore di handicap, lasciato a piedi perché non ci sono pullman»

Lo sfogo di un padre residente a Marina di Massa. «Stessi problemi del vecchio gestore. Inutile farsi i selfie con gli autobus nuovi, se poi il servizio fa pietà»

MARINA DI MASSA – “L’autobus che dovrebbe portare mio figlio, portatore di handicap, il venerdì da via San Leonardo alla scuola, non passa mai per via del mercato settimanale”. È la denuncia di un residente a Marina di Massa, per l’appunto in via san Leonardo. Il figlio, spiega, non ha bisogno della rampa per salire sul mezzo, ma solo di essere accompagnato. Il problema, è che l’autobus non arriva. “In più – aggiunge il padre – il martedì pomeriggio alle 15.45 non passa mai per andare alla stazione a Massa. Anche oggi (due giorni fa, ndr), 26 prile non è passato e non ho trovato un taxi libero. Con la scorsa compagnia i problemi erano gli stessi, e continuano con la nuova gestione”.

“Ma per cosa, uno paga un abbonamento? – si sfoga ancora il padre – Poi dimentichi a casa l’abbonamento e ti fanno la multa. A Massa, ogni volta, devi sperare che gli autobus partano. E pregare, perché rischi di rimanere in mezzo alla strada 3-4 ore. Ho più volte fatto reclami, ma il gestore si giustifica dicendo che non ci sono mezzi sufficienti, alle volte – dicono – causa Covid. Ma è possibile che l’autista che deve fare la corsa delle 15.45, il tampone l’esito lo sappia solo 5 minuti della corsa? Oppure che il pullman che deve partire dalla stazione per Marina di Massa alle 19.35, il martedì non parta quasi mai? Inutile farsi i selfie – chiude, rivolgendosi al sindaco e alla giunta – con gli autobus nuovi, quando poi il servizio fa pietà”.