Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Tar dà ragione alle aziende del Marmo: rimandata la scadenza dell’art.21

Il Comune di Carrara deve ancora pronunciarsi, ma il tribunale sta con le aziende. Il ricorso era stato fatto per problemi legati e tempistiche e cavilli tecnici

Più informazioni su

CARRARA – Una polemica che sta andando avanti da giorni tra amministrazione e imprese, e ora il Tar concede la sospensiva alle aziende, facendo saltare la scadenza del 30 aprile per presentare i progetti di investimento in città, rimandando tutto a dopo il 18 maggio. La richiesta, accolta dal tribunale, era stata presentata dalla Vf Marmi. Gli avvocati avevano impostato il ricorso sia sul regolamento comunale per la concessione degli agri sia sulla disciplina dell’articolo 21, la normativa che prevede l’incremento del periodo transitorio che scadrà il 31 ottobre 2023, ma problematica era anche questa scadenza, che era già stata commentata negativamente da tutte le altre aziende e dagli studi commercialisti che avevano segnalato al Comune l’impossibilità di stare nei tempi per fornire tutte le documentazioni tecniche in modo esauriente e corretto. L’amministrazione, però, non ha voluto spostare la data, ma ora dovrà pronunciarsi necessariamente prendendo atto della sentenza del Tar.

 

Più informazioni su