Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Visite ed esami medici gratuiti: domenica a Massa il Lions Day 2022 foto

«L’obiettivo che ci siamo posti è stato da subito quello di riportare in piazza la gente per un momento di grande festa e condivisione»

Più informazioni su

MASSA – Domenica 24 aprile, dalle 9.30 alle 18, si svolgerà in piazza Aranci a Massa il Lions Day 2022. L’evento di portata nazionale all’insegna della salute, dell’ambiente e della cultura, è stato promosso dal Lions International, Distretto 108LA Toscana e i giovani del Club Leo, con la collaborazione della Croce Rossa Italiana e del Comune di Massa. L’organizzazione della manifestazione, affidata ai due Club di residenza Massa-Carrara Host e Massa e Carrara Apuania, sarà anche l’occasione per i Lions di presentarsi alla popolazione e illustrare la propria mission filantropica.

La principale organizzazione mondiale no profit a scopo umanitario, fondata nel 1017, conta nel mondo circa un milione e 500 mila associati, di cui 50 mila in Italia, suddivisi in circa 1500 Club. I propri soci, mossi dal comune intento di svolgere attività solidaristiche in favore delle comunità, svolgono attività di beneficenza e molteplici attività di servizio in vari settori, in primis quello sanitario.

«Grazie alla collaborazione con la Croce Rossa Italiana e con molti medici specialisti, fra soci Lions e non – ci racconta l’ingegner Dante Lagomarsini, presidente Lions Massa-Carrara Host, durante la conferenza stampa avvenuta in Sala Giunta del Comune – verranno fornite visite mediche gratuite: cardiologiche, neurologiche, dermatologiche, oculistiche, per il diabete e la tiroide».

«Quando il governatore, lo scorso anno “lionistico” mi ha contattato per darmi l’incarico di seguire questa iniziativa – racconta il dottor Massimo Pantani, Officer distrettuale – mi sono sentito molto onorato, ma soprattutto è stata una grande soddisfazione aver visto Massa scelta come sede di questo importante evento regionale. L’obiettivo che ci siamo posti è stato da subito quello di riportare in piazza la gente per un momento di grande festa e condivisione».

«Ritengo importante questa nostra iniziativa di vicinanza alla comunità attraverso la possibilità di fare prevenzione sanitaria gratuita – aggiunge Giuseppe Guerra, governatore del distretto Lions della Toscana – il resto è gioia e festa in un momento storico così delicato nel quale la pandemia e la guerra stanno gravando sulle nostre vite. Per fare un esempio negli ultimi 30 giorni abbiamo raccolto circa 1 milione di euro e fatto partire per l’Ucraina forniture di vestiario, cibo e farmaci. Il momento del Lion Day è quindi anche occasione di riflessione su queste tematiche. In particolare verrà approfondito il tema della fame, un problema che a causa della pandemia e della crisi economica si è accentuato in maniera significativa. Abbiamo una collaborazione importante con il Banco Alimentare sede di Firenze al quale abbiamo fornito mezzi per il trasporto del cibo, anche congelato, e dei pozzetti congelatori per conservare gli alimenti. Collaboriamo con le Caritas, con le Parrocchie, la Croce Rossa e le Misericordie.»

Il ricco programma, illustrato da Anna Mosti, prevede oltre all’importante sezione sanitaria molti altri appuntamenti dedicati allo svago e al festeggiamento. Durante la giornata sono infatti in programma una sfilata di auto storiche, un concerto della Fanfara della Marina Militare, la sfilata degli sbandieratori di Fivizzano, esibizioni musicali con autori emergenti locali e una dimostrazione di danza. In piazza saranno presenti anche bancarelle con in vendita prodotti tipici locali; il ricavato verrà devoluto in beneficenza

«Un’altro tema molto importante sarà quello dell’ambiente – ha evidenziato Maria Rita Guadagni, presidente del Lions Club Massa e Carrara Apuania – durante la giornata sarà infatti donata, a chi si sottoporrà agli screening medici, una matita “ecologica” che, una volta esaurita la sua funzione principale, potrà essere piantata nel terreno per dare vita ad una nuova pianta».

«Siamo molto lieti e orgogliosi che sia stata scelta Massa per ospitare questo importante evento – commenta Francesco Persiani, sindaco di Massa – soprattutto per l’importanza del messaggio che porta in merito al ruolo chiave dell’associazionismo e alla sua funzione di sussidiarietà verso i territori. Soprattutto in un momento storico in cui l’impossibilità di riunirsi e stare insieme ha danneggiato queste forme di condivisione totalmente a scopo di beneficenza e di aiuto verso le comunità e i territori». «Questa occasione – conclude Nadia Marnica, assessore alle farmacie comunali, cultura e istruzione – con i suoi momenti anche di festa, serve alla cura oltre che del corpo anche dell’anima… e ce n’è bisogno».

Più informazioni su