Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Carrara, i cassonetti ‘smart’ arrivano nei paesi a monte: dal 2 maggio le eco card foto

Il presidente di Nausicaa Cimino: «Saranno realizzate 43 isole ecologiche più isole di prossimità con contenitori da 240 e 360 litri». La soddisfazione dell'assessore Scaletti: «I risultati sono incoraggianti: dopo l’estensione del porta a porta e l’introduzione del nuovo sistema nel centro città, la differenziata è passata dal 39% al 56%»

CARRARA – La raccolta differenziata arriva fino ai paesi a monte e verrà migliorato il servizio nelle zone del porta a porta seguendo le segnalazioni dell’utenza, lo annuncia l’assessore all’Ambiente Sarah Scaletti che rende noto in conferenza: «Con la raccolta differenziata nei paesi a monte si parte il 2 maggio con Gragnana, poi Castelpoggio, poi Sorgnano e man mano tutti gli altri paesi». In merito l’assessore prevede approssimativamente: «All’incirca per metà estate saranno terminate le operazioni di sostituzione dei bidoni vecchi con i nuovi bidoni ad accesso controllato». Dopo i primi tre paesi, dunque, si proseguirà con Torano, Codena, Miseglia, Bedizzano, Colonnata e Bergiola.

Si tratta dell’ultima tappa, questa della raccolta differenziata nei paesi a monte, spiega l’assessore, del percorso di riforma del regime di raccolta dei rifiuti: «Avevamo già annunciato un progetto anche per i paesi a monte — fa presente infatti Sarah Scaletti — oggi ci siamo e a cominciare dal 2 maggio prenderà avvio la distribuzione delle tessere da usare per i bidoni differenziati ad accesso controllato. Successivamente alla consegna delle tessere prenderanno il via le operazioni di sostituzione dei vecchi bidoni”.

Saranno per la maggior parte bidoni simili a quelli collocati a Carrara Centro, tranne per alcuni per i quali la diversità è legata a motivi logistici di accesso alle strade più piccole, fa sapere l’assessore che illustra quindi le modalità operative messe in campo per mettere in grado la cittadinanza di accedere al servizio: «La distribuzione delle tessere si svolgerà in due giorni per paese, con la possibilità di recuperare il sabato, presso la sede di Carrara centro a San Martino dalle 9:30 alle 13:30 per chi non avesse avuto la possibilità di ritirare la tessere nei due giorni. Tutte le utenze verranno avvisate con lettera e probabilmente verranno affissi manifesti. A Gragnana la consegna dell‘eco card si terrà presso i locali della canonica negli orari che verranno comunicati».

Non nasconde la sua soddisfazione Sarah Scaletti sottolineando alcuni numeri: «È l’ultima tappa — ha fatto il punto — l’ultimo step di un percorso attivato con il primo progetto sostenuto da un finanziamento importante con cui la differenziata venne estesa fino a San Ceccardo. Poi nel 2021 è stata la volta di Carrara e adesso chiudiamo il cerchio con i paesi a monte. I risultati sono incoraggianti: dopo l’estensione del porta a porta e l’introduzione del nuovo sistema nel centro città, la differenziata è passata dal 39% al 56%. In due anni, nonostante le difficoltà poste dalla pandemia, l’amministrazione ha messo 32mila nuovi cittadini nelle condizioni di effettuare una differenziata moderna, di alta qualità e su tutte le 5 frazioni (vetro, carta, plastica, secco e organico). Grazie a questo lavoro, tutto il territorio comunale adesso è pronto per fare in modo che ciascuno possa pagare per quello che effettivamente conferisce: si tratta di una importante eredità per chi amministrerà dopo di noi. Con l’arrivo della riforma nei paesi a monte i cittadini avranno tutti gli strumenti necessari a raggiungere il traguardo del 70%, così come previsto dall’Ambito». Non solo, e ad annunciarlo è Luca Cimino, il presidente della partecipata Nausicaa, braccio operativo della raccolta dei rifiuti: «Nei paesi a monte saranno realizzate 43 isole ecologiche più isole di prossimità con contenitori da 240 e 360 litri».

L’altra novità annunciata riguarda il miglioramento dei servizi del porta a porta: «Abbiamo seguito le segnalazioni arrivate dai cittadini —  spiega sempre l’assessore — così è stata aumentata la frequenza del ritiro della carta. Nel territorio servito dal porta a porta la raccolta della carta sarà effettuata non più ogni due settimane ma ogni sette giorni e verrà modificato anche l’orario di ritiro del vetro, che non avverrà più nelle primissime ore del mattino. Questi cambiamenti del calendario del porta a porta varieranno da zona a zona e saranno comunicati da Nausicaa con un’informativa ad hoc agli utenti».

Cimino aggiunge: «Una volta completata l’estensione della differenziata spinta a tutto il territorio, nella zona servita dal porta a porta verranno create quattro nuove isole di cortesia: allo Stadio, ad Anderlino, sul viale XX Settembre in località Doganella e in viale Zaccagna nei pressi della sede di Nausicaa. Qui in occasioni straordinarie e particolari i cittadini potranno conferire i rifiuti sempre in maniera differenziata ma senza doversi attenere al calendario del ritiro delle frazioni — riferisce il presidente della partecipata che sottolinea l’importanza della campagna di informazione e di sensibilizzazione ai cittadini nella zona del primo porta a porta attraverso l’invio di personale per verificare che la raccolta sia fatta in modo corretto — la differenziata necessita di un rapporto collaborativo con i cittadini per questo stiamo portando avanti questa campagna di sensibilizzazione. E abbiamo dei riscontri positivi parlando con l’utenza: 18.000 utenti hanno scaricato la nostra app con cui comunichiamo i calendari, le variazioni e con cui si possono segnalare le criticità»