Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Lavello 1, sopralluogo della Commissione Ambiente. «Gaia pronta a partecipare ai bandi Pnrr»

Il punto sugli interventi realizzati sul depuratore e su quelli in progettazione con la vicepresidente di Gaia, Michela Consigli. Balloni: «Evidente miglioramento dell'impianto, soprattutto con la copertura di tutte le linee più odorigene»

MASSA –  Nuova visita sull’impianto Lavello 1 da parte della Commissione Ambiente del Comune di Massa: la Commissione, presieduta da Roberto Acerbo e accompagnata dall’Assessore all’ambiente Paolo Balloni, ha fatto il punto con la vicepresidente di Gaia, Michela Consigli, sugli interventi che sono stati realizzati sul depuratore e su quelli attualmente in progettazione.

Come spiegato ai convenuti, alcuni degli interventi in progetto su Lavello 1 e su Lavello 2, che hanno l’obiettivo di efficientare le linea fanghi e ridurre i quantitativi di fango da smaltire, sono candidati anche all’ottenimento dei fondi Pnrr attraverso la partecipazione di Gaia al bando promosso dal Ministero della Transizione Ecologica.

L’occasione è stata utile anche per verificare il miglioramento di tutti i processi depurativi e il superamento della criticità delle emissioni odorigene, grazie all’impegno del gestore idrico, specie degli ultimi anni, che ha operato una radicale ristrutturazione dell’impianto.

“Abbiamo potuto constatare che gli investimenti di Gaia su Lavello continuano, siamo soddisfatti nel verificare che, ad ogni nuova visita che effettuiamo, gli interventi programmati e condivisi con l’amministrazione vengono poi puntualmente realizzati – ha spiegato l’assessore all’Ambiente Paolo Balloni – C’è un evidente miglioramento dell’impianto soprattutto con la copertura di tutte le linee più odorigene. Guardiamo con interesse a tutti gli ulteriori interventi pianificati per il futuro”.

“La Commissione Ambiente viene a Lavello in maniera ricorrente per verificare lo stato di salute di questo importante impianto – ha dichiarato il Presidente della Commissione Ambiente Roberto Acerbo – In questi anni, ogni volta che siamo tornati, abbiamo trovato dei miglioramenti e la cosa che ci fa più piacere è che sono stati presi accorgimenti per eliminare gli odori con la chiusura attraverso strutture idonee di alcune parti del depuratore e l’installazione dei sistemi di filtraggio dell’aria. Continueremo a monitorare lo svolgimento di tutte le opere pianificate.”

“La società è stata pronta a partecipare tempestivamente ai bandi del Pnrr per portare avanti, senza alcuna ricaduta sulla tariffa degli utenti, i lavori che consentiranno di ottenere la massima efficienza su Lavello 1 e Lavello 2 – ha spiegato la vicepresidente di Gaia Michela Consigli ha dichiarato: Riuscire ad ottenere questi fondi sarebbe molto importante, come Gestore facciamo il massimo per ottimizzare, in termini di tempo e costi, il percorso di efficientamento dei nostri impianti. Specie negli ultimi anni Lavello 1 è stato oggetto di una significativa trasformazione finalizzata ad un generale miglioramento dell’efficienza depurativa, con effetti positivi sull’ambiente circostante. In particolare sono stati effettuati lavori volti al miglioramento del processo biologico e dell’estrazione dei fanghi in esubero e altre lavorazioni specifiche per il contenimento e il trattamento degli odori, che la Commissione e l’Assessore possono oggi verificare. Nei prossimi mesi il depuratore sarà interessato da ulteriori interventi migliorativi, per un investimento totale di circa 6 milioni di euro, che prevedibilmente potranno essere conclusi entro la fine del 2023. Intanto ospitiamo con piacere oggi i rappresentanti del Comune per condividere gli interventi fin qui realizzati, attraverso un percorso di partecipazione tra gli enti che abbiamo sempre cercato di mantenere attivo.”