LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

De Pasquale crea il “Fondo speciale dei sindaci”: oltre 100 libri, dvd e cd donati alle biblioteche civiche

Il primo cittadino: «Spero che i cittadini trovino spunti interessanti e magari possano scoprire qualcosa di nuovo sulla nostra città»

CARRARA – L’amministrazione comunale di Carrara, con delibera di giunta approvata martedì 22 febbraio, ha istituto il “Fondo speciale dei sindaci”, una speciale sezione della Biblioteca civica dove saranno conservati i libri, cd e dvd, donati al primo cittadino nel corso del suo mandato: il materiale sarà catalogato e archiviato tra i fondi speciali e sarà messo a disposizione del pubblico, per la consultazione e il prestito.

«I sindaci, in quanto rappresentanti della comunità locale, ricevono doni e omaggi di varia natura, tra cui libri, cd musicali e dvd, da parte di città gemellate, città creative, rappresentanze diplomatiche, altri enti, cittadini e altri ancora: si tratta di doni che documentano i rapporti tra l’amministrazione comunale e altri soggetti che si sono cimentati nella stesura di testi e pubblicazioni di vario genere, legate alla storia del territorio e non» spiega Francesco De Pasquale, sindaco di Carrara e promotore dell’iniziativa.

«Solo nel corso del mio mandato – racconta il primo cittadino – ho ricevuto in dono oltre 100 volumi, cd e dvd di genere diverso: si tratta di libri di narrativa, antologie, storia locale e raccolte fotografiche, testi in dialetto locale, in  italiano e in diverse lingue straniere». Secondo il sindaco «questo materiale è una testimonianza preziosa attraverso la quale è possibile conoscere e rendere pubbliche le relazioni diplomatiche e i rapporti del Comune e possono favorire un approfondimento culturale per la comunità locale»

Di qui l’idea di istituire il “fondo librario dei sindaci” per andare ad arricchire il patrimonio della Biblioteca in termini di valore bibliografico, culturale e documentale: il materiale sarà inserito nell’inventario e catalogato con indicazione della provenienza e con collocazione nel Fondo e potrà essere consultato e dato in prestito al pubblico.

«È un’iniziativa che mi sta molto a cuore: spero che i cittadini consultando questo materiale trovino spunti interessanti e magari possano scoprire qualcosa di nuovo sulla nostra città, sulle città gemelle e su tutti i soggetti che a vario titolo in questi anni si sono relazionati con noi. Auspico che i miei successori portino avanti questo progetto rendendo sempre più ricco e interessante il “fondo speciale dei sindaci”» conclude De Pasquale.